Il patto di ferro

Cari lettori azzurri, ben tornati ad una nuova puntata di “Reality Napoli”.

Bella e convincente vittoria per gli uomini di Gennaro Gattuso, contro la Fiorentina allo stadio Diego Maradona, il punteggio è stato infatti di 6-0. In gol doppietta di Insigne, Lozano, Politano, Zielinski e Demme. È stata anche la sfida di Callejon, prima da ex nel suo stadio dopo 7 anni lunghi anni in azzurro e tante dolci parole dedicate a quella che è ancora casa sua. Tanti tifosi hanno appreso l’iniziativa insolita che lunedì ha visto protagonista Gattuso, che non ha fatto allenare la squadra ma bensì ha organizzato un pranzo di squadra.

Ed è proprio su questa bella idea che si baserà l’episodio di questa settimana. Ovviamente precisando di mantenerci sempre in un campo puramente satirico. Immaginiamo che durante il pranzo, Gattuso tra una portata e l’altra si alzi in piedi e con tono di voce autoritario dice:

“Ragazzi vi ho portato in questo bel ristorante perché mercoledì ci aspetta la sfida più importante di tutta la stagione, affronteremo la Juventus per prenderci la Supercoppa Italiana che tanto ci spetta.”

Prende parola il capitano Lorenzo Insigne:

“Ragazzi innanzitutto un applauso a Bakayoko che oggi paga per tutti, per festeggiare il gol che ha segnato. Poi tornando al discorso del mister, dobbiamo dimostrare chi siamo veramente, vincere è la cosa più importante, sono i nostri nemici giurati.”

Tutti rimangono colpiti dal bel discorso, e nuovamente Ringhio prende parola:

“Ora voglio stringere un patto con voi, un patto che resterà scolpito nella pietra, che rappresenterà per voi una ragione di vita. Non dormirete più, non mangerete più, il vostro pensiero sarà battere la Juventus.”

E la squadra in coro risponde: 

“Mister dobbiamo vincere e vinceremo.”

Ultima battuta prima dell’arrivo del dolce ovviamente riservata all’allenatore calabrese:

“Ah dimenticavo, se non dovessimo vincere, vi farò girare senza vestiti per tutto il centro sportivo e farete 10 giri di campo extra.”

Per il momento da casa Napoli è tutto, appuntamento a settimana prossima per un nuovo appuntamento con “Reality Napoli”.

 

 

 

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »