PER DIVENTARE UNA BIG MANCA UN PO’ DI CINISMO

PER DIVENTARE UNA BIG MANCA UN PO’ DI CINISMO src=

Questa volta ha ragione Mazzarri: in alcune circostanze il Napoli non riesce ad essere cinico e freddo e chiudere le partite anzitempo. L’ansia da goal non porta a nulla. Forse è questo che manca ancora a questa compagine per diventare una big a tutti gli effetti, cosi bella ma cosi fragile allo stesso tempo. A Siena è tempo di reagire e tornare alla vittoria. La rimonta è ancora possibile, non ci sono team che riescono ad ammazzare il campionato. Il terzo posto è fattibile. Mister Mazzarri ha potuto usufruire della settimana tipo: tutti a disposizione e nessun impegno internazionale nel mezzo. Non ci sono più alibi. I bianconeri toscani sono formazione ostica soprattutto in casa, ma il Napoli ha bisogno dei tre punti. Il Pocho scalpita, ma dovrebbe partire dalla panchina. Per il resto formazione confermata. Nel Siena in attacco la coppia collaudata Destro-Calaiò, l’ex che si sente ancora napoletano. In mediana D’Agostino e Vergassola cercheranno di dare un po’ di fantasia, in difesa i due ex Terzi e Contini vorranno ridurre i danni. La parola al campo, adesso tocca agli azzurri.

Translate »