Il ritorno di Meret ha cambiato le gerarchie tra i pali.Quale futuro per Karnezis ?

Aggiungi un posto in porta, che c’è un amico in più ….
La suddetta frase, non rievoca solo ai nostalgici, una canzone di successo, ma rispecchia in pieno la situazione venutasi a creare nel Napoli nel ruolo di estremo difensore.
Ad inizio stagione Meret subiva un serio infortunio che ha tenuto il giovane portiere italiano ai box fino a Napoli Frosinone dello scorso otto dicembre . Improvvisamente, Karnezis, si è ritrovato titolare del Napoli di Ancelotti e dopo lo scetticismo dovuto alla prestazione negativa in amichevole col Liverpool , il portiere ex Udinese nelle gare ufficiali ha sempre dimostrato la sua esperienza ed affidabilità.
La vera sorpresa vi è stato di sicuro in Ospina , portiere che in nell’ Arsenal è stato sempre ai margini della squadra e che invece ha Napoli è cresciuto di partita in partita . Fino al ritorno in campo di Meret,Ancelotti ha gestito i due portieri , dando di fatto la maglia da titolare ad Ospina ma con Karnezis che ha disputato da titolare gare sulla carta meno impegnative. Col ritorno di Meret e considerando che il Napoli punta deciso sul portiere ex Spal, sembra ormai consolidata la nuova gerarchia azzurra: Meret titolare in campionato e Ospina nelle coppe (Coppa Italia ed Europa League ) . E Karnezis?
Ad oggi il numero 27 azzurro sembra tagliato fuori da qualsiasi gerarchia, anche perché in prospettiva futura il binomio Meret-Ospina garantirebbe il giusto mix tra gioventù , qualità ed esperienze .
Magari nel finale di stagione , ad obiettivo raggiunto , Ancelotti potrà decidere concedere la maglia da titolare per qualche partita anche al portiere ex Udinese , ma sta di fatto che per la prossima stagione sembra improbabile una conferma di Karnezis come terzo portiere azzurro .

Translate »