Gabbiadini non è solo un problema tattico, siamo sicuri che bisogna puntare su di lui?

ACCUSA(Pm Luigi Giordano)
Manolo Gabbiadini non ha piu’ alibi. Sarri gli ha dato due chances contro Pescara e Bologna e le ha fallite miseramente. Sappiamo che non ha caratteristiche da prima punta, ma contro due difese non irresistibili doveva fare di piu, quanto meno dal punto di vista della voglia e dell’ impegno. Si isola, si rende poco propositivo per i compagni e non prova nemmeno ad andare al tiro. Finisce per essere un fardello per la squadra, non è solo una questione tattica, ma è anche una questione di fame e di carattere. Almeno fino a gennaio Manolo deve dare il suo contributo, poi si vedrà. A questo punto quando deve giocare lui, non è meglio vedere Callejon falso nueve e fare giocare Manolo in alto a destra dove puo’ rendere meglio?

DIFESA(Avv. Antonio Lembo)
Mettere sempre in discussione Gabbiadini non aiuta né lui né il Napoli stesso. È risaputo che le caratteristiche del ragazzo sono altre ma nel ruolo di punta centrale ha fatto bene in molte occasioni lo scorso anno quando è stato chiamato in causa, specie in Europa League. Cercare di cambiare ruolo non è una soluzione e di questo Sarri ne ha già parlato l’altra sera. La posizione di esterno, anche se ricoperta con successo a Genova in maglia blucerchiata, farebbe perdere al Napoli la dinamicità e l’interpretazione del ruolo che al momento in rosa può esprimere solo Callejon in attesa di Giaccherini. Manolo ha solo bisogno di scrollarsi di dosso questo continuo dover dimostrare qualcosa ogni volta che gioca. I compagni hanno fiducia in lui come spesso dichiarano. Contro il Bologna lo si è visto arrabbiato e non abulico come a Pescara. E poi…come lo si può non biasimare…..va via un fenomeno e ne ritrova un altro davanti. Roba da stendere anche il più ottimista dei calciatori. Ci vorrebbe un’altra serata come contro il Monaco e sicuramente arriverà per lui.

Translate »