Un nuovo vecchio colpo

 

Il Napoli è molto frenetico sul mercato, sul fronte cessioni e su quello acquisti. Ma forse ci sono situazioni che passano un po’ sotto banco. Ci riferiamo in particolar modo a Faouzi Ghoulam, algerino infortunatosi in occasione della gara di Champions di due anni fa con il City nel suo momento di forma migliore, e non tornato più a pieno regime. Quest’anno ripartirà da 0, dal ritiro di Dimaro, pronto per tornare di nuovo protagonista, pronto a mettersi in gioco in una difesa nuova di zecca. L’algerino ha declinato la convocazione della nazionale per prepararsi al meglio. 

La sua assenza in questi anni ha inciso moltissimo, sostituito in maniera discreta da Mario Rui, che nonostante il suo impegno ha mostrato evidenti limiti difensivi e fisici. Ghoulam può essere un acquisto importantissimo, un terzino di spinta come ama Ancelotti, e con le suo propulsioni ne gioverà sicuramente Milik o chicchessia, che con i suoi cross e inserimenti creerà una mole offensiva di gioco nettamente superiore rispetto all’anno precedente. L’algerino lo scorso anno è entrato non la giusta voglia, ma inevitabilmente il calo fisico lo ha penalizzato nel recupero, tanto che è stato una settimana in Belgio per fare terapie e riabilitazione. Con la cessione di Mario Rui ormai imminente, l’algerino è l’unico esterno difensivo in rosa, la società quindi deve fare una scelta: acquistare un esterno di livello, ma in grado di fare da chioccia, tipo Kolarov; oppure puntare su un profilo capace di alternarsi perfettamente con Ghoulam, tipo Grimaldo. Naturalmente sono scelte delicate che la società deve valutare solo dopo aver capito le giuste condizioni del terzino, anche per tale motivo la scelta che cadrà quel ruolo sarà più chirurgica possibile.

Translate »