Space Naples

Cari lettori azzurri, ben tornati ad una nuova puntata di “Reality Napoli”.

Molti di voi condivideranno il fatto che non è facile tentare di strappare un sorriso dopo la prestazione tutt’altro che divertente, vista al Maradona da parte degli uomini di Gattuso, contro lo Spezia infatti sono usciti sconfitti per due reti ad una. Purtroppo o per fortuna però, il nostro lavoro pretende imparzialità e giudizio oggettivo ed oggi proverò lo stesso a fare quello che mi riesce meglio, ridere con voi.
Tra il primo ed il secondo tempo i partenopei hanno subito un netto calo, sia fisico che mentale.
Ed è proprio questo il tema su cui si baserà l’appuntamento di questa settimana.
Ovviamente precisando di mantenerci sempre in un campo prettamente satirico.
Immaginiamo che i padroni di casa abbiano fatto ritorno negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti di gioco, gli si avvicina il vice di Gattuso, Luigi Riccio e con una borraccia colorata con su scritto “l’energia segreta di Gattuso”, esordisce:

“Ragazzi questa è l’energia segreta del mister Gattuso, bevetene tutti un sorso e in campo correrete come gazzelle.”

E i ragazzi rispondono:

“Gigi ma questa frase già l’abbiamo sentita, da Bugs Bunny in Space Jam, solo che al posto del mister, l’energia segreta era di Micheal Jordan.”

Solo che non potevano sapere che al posto delle semplici vitamine sciolte con l’acqua c’era del sonnifero, palesando il problemino che Riccio aveva, ossia che senza occhiali da vista, da vicino non vedeva nulla.
Così tutti hanno bevuto un sorso di quella bevanda così magica, e si sono sentiti tutti improvvisamente pieni di energia. Ma esaurito l’effetto placebo, dopo pochi minuti hanno sortito l’effetto che tutti abbiamo visto. Al rientro, al termine della gara, tutti affranti e dispiaciuti con un filo di voce, si sono rivolti a Riccio:

“Gigi ma che ci hai dato, dopo pochi minuti ci siamo addormentati in campo, abbiamo fatto una figuraccia.”

Anche lui affranto e triste risponde:

“Ragazzi sono costernato, purtroppo senza occhiali non vedo nulla. Devo aver confuso le etichette, prometto che non accadrà più.”

Per il momento da casa Napoli è tutto, appuntamento alla prossima settimana per una nuova puntata di “Reality Napoli”.

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »