Sarri e i suoi titolarissimi, blocca il mercato e rischia tanto con tre competizioni?

ACCUSA(Luigi Giordano)

Il Napoli ha perso l’intensità e la brillantezza di un mese fa, lo si è visto nelle vittorie sofferte contro Chievo ed Udinese, nella sofferenza contro l’Inter in 10, a Bologna e nel primo tempo contro la Roma. Il gioco di Sarri è molto dispendioso soprattutto per i centrocampisti, ma Sarri forse a giusta ragione impiega in campionato sempre gli stessi uomini. Ma non possiamo negare che Allan non sta facendo piu’ sfracelli, si inserisce sempre meno ed ha delle battute a vuoto. Lo stesso Jorgi nel fare le due fasi perde la lucidità, per di piu’ adesso ha sempre un uomo che gli gioca addosso. Ma Sarri sta spremendo al limone tutti i titolarissimi come faceva Mazzarri ed utilizza ben poco i panchinari se si eccettuano El Kaddouri, Lopez e Mertens. Ha gia detto e fatto capire che non per un motivo o un altro non vede Strinic, Chalobah, Valdifiori, per non parlare di Henrique. Il presidente ha dichiarato che in rosa ci sono giocatori che l’allenatore non fa giocare da mesi e che lui non è ben disposto a fare ulteriori acquisti a gennaio se poi questi non devono giocare. Questo ostracismo di Sarri nel voler giocare con 14 uomini e bloccare mercato non puo’ essere autolesionistico per una stagione con oltre 50 partite?    

DIFESA(Antonio Lembo)

Una squadra che fino al 93’ gioca ancora a pallone e ha tante occasioni per far sua la gara non è una squadra che è in calo di intensità e brillantezza. A volte ci sono anche gli avversari che alzano un muro davanti alla propria area, come ha fatto la Roma ieri, e le tenti tutte ma non riesci a scardinarli; altre volte c’è un approccio alla gara magari sbagliato come a Bologna dove si è sofferto di vertigini. Veniamo poi al primo capo d’accusa: Jorginho gioca un numero notevole di palloni e se viene chiuso a uomo come a Bologna o ieri, bisogna creare varianti tattiche come Albiol che avanza dalla difesa per impostare e permettere a Jorginho di allargarsi e ricevere palla o Higuain che sale a prendersi il pallone per favorire gli inserimenti di Hamsik o Allan, cosa che si è vista nel finale di gara con le due occasione sprecate dal capitano. Il mercato non è bloccato da Sarri ma dal fatto che bisogna trovare giocatori che stiano nei parametri del Presidente che non può pretendere che Sarri faccia giocare elementi inadatti, anzi dovrebbe ringraziarlo per aver rivalutato Jorginho e Koulibaly che erano ritenuti quasi ex giocatori a fine dello scorso anno. Chalobah ha mostrato valore in due gare in Europa ma non sarà mai il futuro del Napoli perché in prestito secco senza riscatto, quindi perchè valorizzarlo? Si adoperi, invece, affidandosi all’esperienza di Giuntoli, a far arrivare a Gennaio giocatori che possano davvero regalare delle varianti a Sarri a centrocampo e in difesa.

 

Translate »