L’angolo dello Stregone. Brutto sconfitta allo Scida. Pesa l’assenza di Schiattarella

La sconfitta del Benevento col punteggio di 4-1, ha lasciato tanto amaro in bocca in casa sannita. Il Crotone infatti arrivava alla sfida con i giallorossi con solo 9 punti in classifica, mentre invece la formazione di Inzaghi nonostante le assenze e la sconfitta in casa con l’Atalanta, arrivava in terra calabrese forte dei 21 punti conquistati nelle precedenti giornate di campionato.

Al Benevento sono mancate sicuramente le geometrie di Pasquale Schiattarella, fermato causa Covid, ma la sola assenza del centrocampista napoletano non può giustificare la brutta sconfitta dello Scida.

Eppure nella prima frazione di gioco, il Benevento ha avuto più di un’occasione per rimettere in sesto in match. Di Insigne ed Hetemaj le occasioni più pericolose, ma prima per imprecisione e poi per una grande prodezza del portiere avversario, il Crotone è riuscito ad arginare i pericoli creati dalla squadra di Inzaghi.

Nella ripresa il Benevento ha sicuramente mollato la presa, permettendo ai calabresi la realizzazione di ben quattro marcature. Quella di Crotone per i sanniti dovrà essere archiviata in fretta come la classica gara da dimenticare, per ripartire col piede giusto già venerdi sera al Vigorito col Torino.

Di sicuro le assenze in casa Benevento iniziano a farsi sentire: rinunciare contemporaneamente da inizio gara a Schiattarella, Letizia e Caldirola non è certo semplice.  Per fortuna, una delle poche notizie positive di giornata è proprio il rientro di Caldirola nella senza frazione di gioco che fa presuppore un suo utilizzo nel match con i granata.

Translate »