IL VALORE AGGIUNTO DEL NAPOLI SI CHIAMA MAREK HAMSIK

IL VALORE AGGIUNTO DEL NAPOLI SI CHIAMA MAREK HAMSIK src=

Ci sono partite che sono come delle scatolette chiuse in maniera ermetica e per aprirle ci vuole il tocco di genio che solo i grandi hanno. L'emblema di tutto ciò sono le ultime due sfide di campionato che hanno visto gli azzurri impegnati contro il Parma e il Catania. Ebbene dalla lampada è spuntato lui, l'uomo che gioca sempre a testa alta come la sua cresta, Marek Hamsik. Spettacolare il suo inserimento in terra emiliana su assist al bacio di Dzemaili, sontuosa la partita contro gli etnei condita da un gol e l'assist del raddoppio per capitan Cannavaro. Il ragazzo possiede un grandissimo bagaglio tecnico  fatto di dribbling, scatti improvvisi, visione notevole del gioco, tiro letale dalla distanza, inserimenti fulminei e intelligenza calcistica sopra la norma. I numeri sono tutti dalla sua parte, considerando i dodici assist tra campionato ed Europa League conditi dalle nove reti messe a segno tutte in campionato. Inoltre, sommando le reti e gli assist, ad oggi è primo in Europa in termini di rendimento davanti a gente come Gerrard, Fabregas e Iniesta. Premettendo che il suo talento non lo riconosciamo oggi ma da quando sbarcò sotto l'ombra del Vesuvio nel 2007, quello che lasciava i soliti dubbi su questo ragazzo era la parola “continuità”. Termine che si addice ai grandi campioni, una qualità cucita perfettamente sulla pelle di Marekiaro in questa stagione, dove ha trovato anche la giusta cattiveria e il piglio da leader che era mancato negli scorsi anni. Vederlo prendere in mano la squadra e guidarla con la sua sontuosa regia, è un godere per tutti gli esteti che amano questo sport. Sbirciando tre gradini più su, notiamo come anche la Vecchia Signora, che ha nel centrocampo il reparto più forte, non possiede un elemento del genere. Ragazzo serio e professionale, ha dimostrato più volte di essere profondamente legato a questa maglia con tanti gesti tangibili. A questa pazza e affascinante rincorsa verso quello che noi chiamiamo il Sogno, sul piatto della bilancia ci sono quindi due pesi massimi in grado di stravolgere tutti gli equilibri possibili, Edinson Cavani e Marek Hamsik. Dato atto del possibile e l'impossibile al Matador, siamo pienamente coscienti che il secondo è destinato ad accrescere sempre più il suo valore economico ed essere oggetto del desiderio dei top club europei. Solo con i grandi obiettivi e i palcoscenici d'elite, si può sperare di trattenere questi campioni nella propria rosa. Coscienti che gli azzurri sono sulla buona strada, il nostro auspicio è quello di vedere per tantissimo tempo una cresta aggirarsi in mezzo al prato del San Paolo. Ed ora musica, caro Hamsik, con la tua bacchetta puoi portare questa meravigliosa orchestra davvero molto lontano.

 

Translate »