Non mi interessa vincere sempre in campionato… parola di De Laurentiis

“Si vuole troppo evitare la sperimentazione per capire le proprie forze di una compagine di ben 26 giocatori in uno spogliatoio e non di una linea corta come quando c’era Mazzarri. A me non interessa vincere sempre in campionato. Quelle eventuali sconfitte sono salutisticamente foriere in seguito, perché non ci vuole nulla a recuperare nelle dodici settimane successive in campionato, ma mi permettono di capire gli acquisti, i moduli, le capacità, altrimenti arriverò a fine stagione dove qualcuno non avrà mai giocato”.

 

Si è parlato tanto in questi giorni della polemica che Aurelio De Laurentiis ha scatenato ai microfoni di Premium nel post gara di Real Madrid Napoli. A far riflettere però devono essere anche  le parole del presidente che abbiamo riportato, per far capire effettivamente il reale obiettivo della società in campionato. Al presidente non interessa sempre vincere in campionato, basta che si dia la possibilità a tutti di giocare e si arrivi all’ appuntamento Champions League al massimo della forma. Le accuse alla squadra di scarsa “cazzimma”( tranne Insigne) e il rimprovero a Sarri di non ruotare tutti gli elementi della rosa, hanno oscurato delle dichiarazioni importanti: al presidente non interessa vincere sempre in campionato. Da qui è facile ipotizzare che al presidente interessi poco lottare con la Juventus per il tricolore, ma l’unico obiettivo che conta per il numero uno azzurro è arrivare in Champions e valorizzare il capitale giocatori. Ma a chi si riferiva il presidente? Allo scarso utilizzo di Rog e Maksimovic, o alla questione Gabbadini ceduto malvolentieri in Inghilterra? Forse un po’ a tutte queste situazioni, ma c’è un dato che va ricordato a De Laurentiis: il Napoli è terzo con sei punti di vantaggio dall’Inter, ma con uno scontro diretto da giocarsi a San Siro. Presidente è sicuro che in campionato si può anche non vincere sempre? Magari poi a furia di sperimentare non si raggiunge l’obiettivo Champions e il prossimo anno saremo costretti ad “accontentarci “ nuovamente dell’Europa League.

Translate »