Napoli grande con le grandi e con le piccole? C’è da fidarsi o no?

ACCUSA:Il Napoli negli scorsi anni ha sempre sofferto contro le piccole squadre, si è dato molto colpa a Benitez, in realtà anche con Mazzarri e contro Sassuolo, Empoli e Carpi quest’anno il Napoli non ha ancora vinto. Probabilmente non è una questione di manico ma di personalità dei calciatori e soprattutto di concentrazione all’approccio delle gare. La Juventus ha dimostrato in questi anni di vincere gli scudetti battendo tutte le piccole anche non giocando bene. Sinceramente i dubbi sulla mentalità che Sarri che non è riuscito a cambiare contro le squadre suddette non ci fa essere molto ottimisti per i prossimi match contro Chievo e Palermo.

Luigi Giordano

DIFESA: L’avvio di campionato è stato di certo al di sotto delle aspettative per il nuovo Napoli di Sarri, ed è un caso che di fronte ci fossero le cosidette “piccole” (anche se ad oggi il Sassuolo ha gli stessi punti del Napoli e questo non va di certo sottovalutato). E’ evidente però che, dopo la gara con l’Empoli e dopo l’esordio europeo con la cinquina al Bruges, gli azzurri hanno cambiato passo in tutto e per tutto. Carpi può essere stata una parentesi, anche un po’ sfortunata, e per alcune scelte di turnover poco condivisibili, ma come gli azzurri si sono sbloccati in trasferta con il doppio successo con Legia e Milan, siamo certi che adesso i ragazzi di Sarri, forti anche della maggiore consapevolezza dei propri mezzi e con uno schema rodato, sapranno dare anche contro le “piccole” una svolta in questo campionato.

Antonio Lembo

 

Translate »