Le ritrovate motivazioni

Cari lettori azzurri ben tornati ad una nuova puntata di “Reality Napoli”.
Contro il passato, i partenopei hanno vinto a Firenze contro la Fiorentina, ipotecando la qualificazione in Champions League (anche se bisognerà aspettare l’ultima contro il Verona). Il punteggio è stato di 0-2, in gol Zielinski ed Insigne. Una gara molto complessa, dove la viola ha mostrato tutta la sua qualità. Insomma le motivazioni di certo non mancavano alla squadra allenata da Iachini. Proprio su queste ritrovate motivazioni si baserà l’episodio odierno.
Ovviamente precisando di mantenerci sempre in un campo prettamente satirico.
Immaginamo che Rocco Commisso, il presidente della società gigliata, prima dell’inizio del match, sia sceso negli spogliatoi ed abbia detto ai suoi:

“Okay guys, abbiamo raggiunto la salvezza matematica, bravi tutti, però non è finito il vostro compito.”

Il capitano Pezzella interviene subito:

“Presidente ci siamo salvati, non possiamo ambire ad altri traguardi, mancano solo due giornate alla fine del campionato.”

Ed il numero uno statunitense risponde:

“All right, sono fiero di voi, però dovete farmi un altro regalo. Battete il Napoli e vi farò una bella sorpresa.”

Tutti in coro rispondono:

“Vogliamo sapere prima cos’è e poi terremo fede al patto. Ci servono delle motivazioni ulteriori per combattere.”

Ed ancora Commisso:

“Vi prometto che se battete il Napoli oggi, tutti voi riceverete una televisione 80 pollici, full HD, smart TV, che si collega pure al wi fi di casa, con casse e risoluzione che vi farà sembrare di stare lì anche voi.”

Milenkovic subentra:

“A nome di tutta la squadra vogliamo dirle che, accordo è fatto. Ma anche se dovessimo perdere dovrà portarci almeno a mangiare fuori.”

Conclude il presidente:

“Beautiful! Allora vado a fare gli ordini per farvele arrivare a casa. Nel caso dovesse perdere allora vi porterò a mangiare in un ristorante sull’Arno, tutto pagato da me.”

Per il momento da casa Napoli è tutto, appuntamento a settimana prossima con una nuova puntata di “Reality Napoli”.

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »