La contemporaneità, un’ossessione per Sarri

Ogni volta che a mister Sarri si presenta l’occasione, non fa altro che ricordare che giocare nello stesso orario è un fattore determinate per il regolare svolgimento del campionato per le squadre che ancora lottano per il secondo posto, ma analizzando bene la cosa sembra sempre più anacronistico tale ragionamento. Sono anni ormai che le partite del campionato si svolgono in ore diverse, anticipi, posticipi, lunch match, Monday night sono diventati comuni nel mondo pallonaro italiano, ma i vecchi amanti del calcio rimpiangono la domenica pomeriggio dove tutti erano con le orecchie tese alle radioline. Il calcio è cambiato, le società ricevono fior di quattrini dalle pay tv ed è anche ragionevole che queste ultime arricchiscano i loro palinsesti allargando il numero di giorni in cui poter goder di una bella partita di Serie A. Il ragionamento ossessivo di Sarri è incomprensibile nel calcio moderno, perché giocare prima o dopo cambia poco, le partite vanno vinte comunque e in questo caso soprattutto, conoscere già il risultato della Roma può rappresentare un vantaggio notevole, in quanto il Napoli si trova sopra di due punti sui giallorossi. Sembra, forse inconsciamente o forse no, che il tecnico di Figline Val d’Arno voglia trovare un alibi psicologico ai suoi ragazzi, di cui non hanno bisogno, perché non ci sono più prove di appello, bisogna vincere le restanti due gare per coronare un traguardo che gli azzurri meritano assolutamente. Lo “spezzatino” fa parte del menù del campionato italiano e non deve essere “indigesto” a mister Sarri.

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Translate »