Il caso tripla T: Tonelli , tecnica e tenacia

 

“Il comandante è partito ma in difesa non si è persa la bussola” è questa la sensazione se si guarda al reparto difensivo del Napoli, quantomai florido come si presenta in questa fase di ritiro che precede il  campionato.

È partito Raul Albiol ma è arrivato Manolas dalla Roma che affiancherà il muro d’ebano Kalidou Koulibaly, ci sono poi tanti nomi, volti e gambe che per un motivo o per un altro a Napoli non hanno trovato spazio. Tra questi Lorenzo Tonelli – arrivato in azzurro dall’Empoli come fedelissimo di Sarri – il quale però quando ha vestito la maglia azzurra non ha avuto tempo di dimostrare il suo valore e di inserirsi negli schemi del “maestro” che l’aveva convocato a gran voce.

Dopo una stagione in prestito alla Sampdoria, oggi Tonelli è in ritiro a Dimaro con i suoi compagni e rispetto ad altri che sono rimasti in azzurro e hanno anche giocato al San Paolo, sta mostrando una tale tenacia – che l’ha portato a siglare anche un goal contro la FeralpiSalò sugli esiti di un calcio d’angolo – la quale porta a una domanda: è giusto metterlo sul mercato?

È giusto fare di un difensore – tra i più acclamati dai tifosi a Dimaro – un’ulteriore plusvalenza per rimpinguare le casse quando ci sono dei compagni di reparto che non danno troppe certezze sotto vari aspetti: dal punto di vista fisico, emotivo e di voglia di restare a Napoli. È giusto rinunciare a Tonelli che ha una buona dose di tecnica e di sana “cazzimma” tutta napoletana che sarebbe estremamente utile alla squadra?

Insomma la bussola del mercato andrebbe direzionata sicuramente in altri reparti, su altri nomi, volti e gambe che hanno dimostrato di non poter dare molto alla causa del Napoli e tenersi stretto chi ha il piglio, la voglia e la tenacia per essere protagonista – ma anche riserva – nella nuova annata azzurra che si spera essere finalmente quella giusta per vincere.

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Translate »