FORUM DI PIANETANAPOLI CON I COLLEGHI DEI MAGGIORI SITI WEB SUL FUTURO DEL NAPOLI

FORUM DI PIANETANAPOLI CON I COLLEGHI DEI MAGGIORI SITI WEB SUL FUTURO DEL NAPOLI src=

E’ sempre importante ascoltare varie opinioni per capire, fare valutazioni e scrutare in maniera decisa il futuro che attende gli azzurri. Pianetanapoli, con cinque quesiti fatti a diversi colleghi, ha creato un forum interessante, dove vari pensieri si confrontano tra di loro. Ecco le cinque domande proposte:

1) Quale sarà la posizione finale del Napoli in campionato?

2) Dove arriverà il Napoli in Europa League?

3) Quale giocatore sarà la rivelazione della stagione?

4) Quale sarà il giocatore flop della stagione?

5) Come finirà la finale di Pechino?

Iniziamo il nostro viaggio con il collega Ciro Troise, Direttore di IamNaples.it, ecco le sue risposte:

1) "Sono d'accordo con Mazzarri, fare proclami è inutile e fare pronostici è invece molto difficile perchè le stagioni sono caratterizzate da molte variabili. Componendo, però, una griglia virtuale, io posiziono il Napoli nel lotto che può giocarsi l'accesso alla Champions alle spalle di Juventus ed Inter, poi c'è il Milan che si è indebolito con le cessioni di Ibra e Thiago Silva ma sicuramente  l'organico dei rossoneri il 31 Agosto presenterà nuovi innesti. Non sottovaluterei la Roma; Zeman è l'allenatore ideale per valorizzare le grandi qualità del direttore sportivo Walter Sabatini. Se i giallorossi prendono Destro, hanno poi un altro attaccante che l'allenatore boemo può valorizzare facendolo affermare come un top player".

2) "De Laurentiis ha dichiarato di volere due squadre, una per il campionato ed una per l'Europa League. Al momento l'organico della compagine di Mazzarri non ha ancora tale completezza, manca un'alternativa sugli esterni, un difensore di passo rapido per dare il cambio a Campagnaro mentre a centrocampo bisognerà verificare l'incognita Donadel. Queste carenze possono essere un problema nella
tenuta del ritmo sia in campionato che in Europa League. La forza degli azzurri in Europa può essere la voglia d'emergere di Insigne e Vargas che probabilmente troveranno più spazio nella competizione
continentale rispetto alla Serie A".

3) "La rivelazione della stagione sarà Lorenzo Insigne; se Mazzarri gli darà il giusto spazio, lo scugnizzo di Frattamaggiore ha i colpi le caratteristiche e la personalità per diventare un top player. Lo sostenevo prima del ritiro, dove ha impressionato positivamente anche me che sono un suo grande estimatore dai tempi delle giovanili".

4) "Non so chi sarà il giocatore flop. Ho dei dubbi sulle condizioni fisiche di Donadel, sull'adattamento di Britos alla difesa a tre, sulla complessiva tenuta atletica di Dossena per tutta la stagione".

5) "La finale di Pechino è uno scoglio complicato per il Napoli. Ci sono tante insidie: la probabile assenza di Cavani, il grande valore dell'avversario, il caldo cinese, l'adattamento all'atmosfera di Pechino. Vedremo, comunque c'è da essere fiduciosi perchè il Napoli nella partita secca può far male a chiunque. Gli azzurri l'hanno dimostrato il 20 Maggio meritando la vittoria contro la Juventus, come
ammesso in sala stampa anche da Conte".

Queste invece le risposte del collega Antonio Petrazzuolo, Direttore di napolimagazine.com:

1) "Ho ascoltato con piacere le parole di De Laurentiis. Sentir parlare di un Napoli in lotta per lo scudetto mi inorgoglisce. Personalmente anche io credo che la squadra, con un Balzaretti in più e trattenendo Gargano, possa davvero ambire al massimo traguardo".

2) "Dipendera' molto dalle scelte di Mazzarri. Se andra' in campo un Napoli sperimentale il rischio di uscire prima del dovuto e' concreto. Se vedremo invece in campo i titolarissimi, ritengo che ci siano buone chances di arrivare fino in fondo, com'e' accaduto con la Coppa Italia".

3) "Sarà l'anno di Lorenzo Insigne, lo vedo gia' pronto e carico, con la sfrontatezza del classico scugnizzo napoletano che non ha nulla da perdere e che se la gode facendo quello che sa fare: giocare a calcio, divertendosi".

4) "Non è carino esprimere una previsione del genere… Significherebbe augurare il "male" a qualcuno. Mettiamola cosi', dopo il flop dell'anno scorso, auguro a Donadel di non restare tale".

5) "Con una vittoria del Napoli, lo sogno e me lo auguro di cuore".

Passiamo ora alle opinioni del collega Ilario Imparato, Direttore di napolipress.net:

1) "Difficile fare una previsione, ma il podio delle prime tre piazze  dovrebbe essere tranquillamente alla portata degli azzurri".

2) "L'Europa League, contrariamente a quanto si crede, è competizione  assolutamente da non sottovalutare. Le posizioni ranking passano  proprio per questi tornei, e la rappresentanza italiana è fondamentale. Nello specifico il Napoli può puntare almeno ai quarti di finale, ma molto dipenderà dalla strategia societaria e dal turnover".

3) "La rivelazione della stagione potrebbe essere Insigne ma sarà  determinante non caricarlo di ulteriori pressioni. A mio avviso Pandev potrà fare la differenza".

4) "Mi auguro nessuno".

5) "I recenti infortuni della Juventus ne minano la stabilità psicologica, così come la spasmodica ricerca di una prima punta potrebbe distrarre l'undici bianconero. Sono fiducioso, non dico altro…"

Il nostro viaggio continua con il collega Antonio Gaito, Direttore editoriale di Tuttonapoli.net:

1) "Non è una domanda semplice. Io credo che se Mazzarri in Europa League darà fiducia alle cosiddette seconde linee, in campionato il Napoli potrà dimostrare tutto il suo valore. Credo che tornare in Champions sia il vero obiettivo del club, poi se negli ultimi mesi ci sarà la possibilità di competere per i primi posti a quel punto il Napoli avrà maggiore esperienza rispetto agli anni scorsi".

2) "L'ipotetica formazione che dovrà affrontare la manifestazione secondo me è competitiva. Le seconde linee quest'anno sono all'altezza, in alcuni ruoli è quasi difficile dire chi sia il titolare e chi la riserva e questo favorirà il turnover per l'impegno europeo. Considerando anche che il Napoli parte da seconda fascia non dovrebbero esserci particolari problemi nel superare il girone. Poi nel confronto diretto il Napoli è forte, l'ha dimostrato in Champions, e nelle partite in casa nei grandi confronti può contare sull'arma in più del San Paolo".

3) "In questo momento è facile fare il nome di Insigne che ha grandi numeri e sembra già essersi inserito negli schemi di Mazzarri. Ma il Napoli ha bisogno di una stagione di grande continuità di Pandev".

4) "Al momento, se dovesse restare in azzurro, l'indiziato potrebbe essere Vargas. Le sue qualità sono evidenti, ma al momento sembra un corpo estraneo alla squadra".

5) "E' difficile fare pronostici. In finale di Coppa Italia sembrava scontato un successo della Juventus ed invece abbiamo visto com'è finita. Mi limito a dire che nella gara secca il Napoli mette paura a tutti".

Questi invece, i pensieri del collega Gennaro Gambardella, Caporedattore di napolisoccer.net:

1) "Al quinto posto".

2) "Quarti di finale".

3) "Il giocatore rivelazione sarà Gokhan Inler".

4) "Il giocatore flop Paolo Cannavaro".

5) "La finale di Pechino terminerà con un 2-1 per il Napoli".

 

Chiudiamo il nostro viaggio con il collega Salvio Passante, Direttore di calcionapoli24.it:

1) "Al terzo posto".

2) "Quarti di finale".

3) "Il giocatore rivelazione sarà Valon Behrami".

4) "Il giocatore flop Alessandro Gamberini".

5) "Vince il Napoli".

 

Translate »