All’ultima corsa

Il buongiorno ai lettori azzurri con l’attualità di giornata.

Finalmente ritorna il campionato, dopo due settimane di agonia, si ricomincia a fare sul serio. Da questo week end, fino alla sosta natalizia il Napoli giocherà 8 partite: 5 di campionato, 2 di Europa League e 1 di coppa Italia.

Gli azzurri si troveranno domani a ora di pranzo in un bentegodi che si preannuncia rovente. Per gli scaligeri è la partita della vita, addirittura erano in 200 ad assistere all’allenamento. Il Napoli non può di certo perdere terreno dalle prime della classe, considerando che nel prossimo turno ci sarà il big match al San Paolo contro l’Inter, è inammissibile un passo falso contro una squadra che per giunta ancora deve vincere una partita.

Nel mezzo c’è la gara di Europa League inutile a Brugge, per il Napoli può essere solo un fastidio, perché la squadra di Maurizio Sarri è già ai sedicesimi della coppa, e con gli uomini decimati, bisognerà far giocare per forza i titolari, oppure mettere qualche calciatore fuori ruolo o cambiare modulo.

Dal Lunedì ultimo di Novembre, al lunch match del 6 dicembre a Bologna, sarà l’unica settimana in cui gli azzurri riposeranno infrasettimanalmente. Poi ancora una volta, prima di una partita cruciale per il cammino del Napoli in campionato, riecco che ritorna la fastidiosa gara di Europa League, ultima del girone contro il Legia, ma questa volta Sarri potrà contare sull’apporto dei recuperati.

E nell’ultima settimana calcistica del 2015, il Napoli entrerà in scena nella Tim Cup 2015/16, affrontando al San Paolo la vincente di Hellas Verona-Pavia, valida per l’accesso ai Quarti di Finale. Prima ci sarà la Roma, forse la gara considerata da tutti come vero match scudetto. Dopo ci sarà l’Atalanta a Bergamo, che nell’ultima partita dell’anno indossa sempre una maglia celebrativa al Natale, sperando che il Napoli, possa prendere i 3 punti e fare un regalo a tutti i tifosi, chiudendo bene (speriamo) un 2015 in chiaro-scuro.

Translate »