[VIDEO] Accadde oggi: quando Diego beffò la Juve da fermo…

Il 3 novembre 1985, esattamente 29 anni fa, al San Paolo era di scena la Juventus. La Signora era lanciata a punteggio pieno, forte di otto vittorie nelle prime otto giornate; il Napoli, al secondo anno dell’era Maradona, le era alle calcagna pur non essendo ancora del tutto competitivo per il Tricolore. E in quella domenica fredda e piovosa, gli azzurri dimostrano di avere già l’ossatura di quello squadrone che l’anno dopo iscriverà il suo nome nell’albo d’oro della Serie A: Madama è annientata, chiusa in difesa, poco ispirata. Diego vince il suo duello con ‘Roi’ Platini. E quando gli capita l’occasione buona sulla sua mattonella, decide che è giunto il momento di colpire al cuore. Una punizione magistrale, una palombella imprendibile per Tacconi, un colpo da maestro che i napoletani non dimenticheranno mai più. Tanto sufficiente da rendere felice la domenica alla gente, trasformando la tristezza per la pioggia in allegria.
Rivediamo quel Napoli-Juventus nel servizio curato per la Domenica Sportiva da Italo Kuhne e Giampiero Galeazzi. Buona visione!

Translate »