SQUADRA CHE (QUASI) VINCE NON SI CAMBIA

SQUADRA CHE (QUASI) VINCE NON SI CAMBIA src=

LA ROSA:

 

PORTIERI:

Gusmao ARTHUR (BRASILE)

Alexander DONI (BRASILE)     

JULIO SERGIO Bertagnolli (BRASILE)

 

 

DIFENSORI:

Joao de Cezare CICINHO (BRASILE)

Philippe MEXES  (FRANCIA)

JUAN Silveira dos Santos (BRASILE)

John Arne RIISE   (NORVEGIA)

Marco CASSETTI

Christian PANUCCI

Simone LORIA

Max TONETTO

Marco ANDREOLLI      

CENTROCAMPISTI: 

Alberto AQUILANI,

Daniele DE ROSSI, 

David PIZARRO (CILE)

Matteo BRIGHI

Rodrigo TADDEI (BRASILE)

Simone PERROTTA

Julio BAPTISTA (BRASILE)

Jeremy MENEZ (FRANCIA)

ATTACCANTI:

Mirko VUCINIC (MONTENEGRO)

Francesco TOTTI

Mauro ESPOSITO

Stefano OKAKA CHUKA

Vincenzo MONTELLA

 

L’ALLENATORE

 

Luciano SPALLETTI

Nato a Certaldo (FI) il 3 luglio 1959

 

PALMARES: 2 Coppe Italia (Roma 2006/07 – 2007/08)

                      1 Supercoppa Italiana (Roma 2007)

                      1 Coppa Italia di Serie C (Empoli 1995/96)

                      1 Promozione dalla C1 alla B (Empoli 1995/96)

                      1 Promozione dalla B alla A (Empoli 1996/97)

                      2 volte “Panchina d’Oro” (Roma 2006 – 2007)

IN SERIE A:  310 partite totali

        – 136 vinte (43,87%)

        – 82 pareggiate (26,45%)

        – 92 perse(29,68%) 

CONTRO IL NAPOLI: 6 partite ( 2 V, 2 N, 2 P)

 

CONTRO REJA: 7 partite (2 V, 3 N, 2 P)

 

MODULO TATTICO: 4-2-3-1

GIOCATORE PIU’ IN FORMA: Difficile stabilire chi sia il calciatore più in forma in una squadra che ha appena iniziato il campionato, ma di certo si può spendere qualche parola per Daniele De Rossi. “Capitan Futuro” ha giocato una gran partita in Supercoppa, segnando un gran gol su punizione che ha risvegliato i suoi dal torpore e non fallendo neppure l’appuntamento dal dischetto. Peccato che poi Totti…

PUNTO FORTE: Il punto di forza dei giallorossi è da anni il collettivo. Spalletti ha impartito ai suoi lezioni interminabili sui movimenti giusti da effettuare e la tecnica dei singoli consente di puntare molto sul possesso palla, tanto che la Roma può definirsi senza timore di essere smentita la squadra  più “sudamericana” d’Europa. E non solo per la cospicua presenza di brasiliani in rosa.

PUNTO DEBOLE: Attualmente ciò che penalizza un po’ i capitolini è l’assenza di alcuni dei titolari. Non ci sarà Taddei, ancora infortunato, ma soprattutto dovrebbe mancare Francesco Totti, il perno della squadra, l’unico in grado di interpretare alla perfezione il ruolo di vertice alto del quadrilatero offensivo spallettiano. Potrebbero venir meno anche Vucinic e Pizarro, attualmente acciaccati, lasciando il mister toscano in aperta emergenza.

 

COSI’ LO SCORSO ANNO: Roma – Napoli 4-4

Roma(4-3-2-1) Curci, Cicihno(dal 14'st Cassetti), Mexes, Ferrari, Tonetto, Mancini,(dal 19'st Vucinic) De Rossi, Pizarro, Giuly,(dal 46' stPerrotta,) Totti

Napoli(5-3-2) Iezzo, Garics, Cupi(32'st Contini), Domizzi, Cannavaro, Savini,(dal 37' st Calaiò) Blasi, Gargano, Hamsik, Zalayeta, Lavezzi

Arbitro: Tagliavento di Terni

Marcatori: 2' Lavezzi, 30' Totti(r), 41' Perrotta. 1' st Hamsik, 6' st De Rossi,18' st Gargano, 34' st Pizarro, 39' st Zalayeta

Ammoniti: Lavezzi, De Rossi, Cupi,Hamsik,Mexes

Recupero: 0' pt; 4' st

 

MARCATORE MIGLIORE: Nessuno, in Supercoppa però hanno segnato un gol a testa De Rossi e Vucinic

SQUALIFICATI: Nessuno

INFORTUNATI: Totti, Taddei

IN DUBBIO: Vucinic, Pizarro, Menez, Casse

Translate »