SCONCERTI: "JUVE, LAZIO E NAPOLI ARRIVERANNO FINO IN FONDO"

Nel suo editoriale sul Corriere della Sera, Mario Sconcerti analizza i dati statistici e il momento attuale di Juventus, Lazio e Napoli, le tre battistrada del campionato: "Un campionato con 4 squadre a punteggio pieno dopo 3 giornate non c’è mai stato. Ce n’è stato uno simile, 3 anni fa, dove andarono in testa Genoa, Samp e Juve, nessuna delle 3 vinse poi lo scudetto. Contrariamente a quello che si pensa, le prime giornate sono spesso più importanti delle ultime perché tutti gli avversari sono certamente in partita. Se vale questo assunto, 5 volte su 8 negli ultimi anni, ha vinto il campionato chi già era in testa alla terza giornata. Quindi stiamo già parlando di classifica vera. La stranezza dei punteggi pieni toglie spazio a tutti gli altri, infatti con 4 punti si è già al sesto posto. Un anno fa per trovare più di una squadra oltre gli 8 punti, si dovette aspettare la quinta. Le tre in testa (Juve-Lazio-Napoli) arriveranno certamente fino alla fine. Della Samp si conosce ancora poco, se non che ha qualità ed equilibrio, non la stoffa delle altre. La vera sorpresa in un campionato più virile che delicato può essere la Lazio di Hernanes e Klose. Non è meno del Napoli se Klose resiste fisicamente. Ma il risultato più importante resta della Juve per due evidenze: quella con cui è stata in difficoltà nel primo tempo e quella con cui nel secondo ha sbiadito l’avversario. Per molto tempo si è vista una Juve in difficoltà, raramente un avversario è riuscito a essere così pericoloso. Di sicuro sono stati azzeccati i cambi, ma è troppo semplice attribuire il risultato a questo. È crollato il Genoa per suo conto sull’errore di Bertolacci ed è cresciuta tutta la Juve un attimo dopo, con il pareggio di Giaccherini".

V.G.

Translate »