Sarri in sala stampa: “Gara di facile lettura. Mi sono incazzato tantissimo negli spogliatoi. Bravo Tonelli. Sogno d’incontrare Maradona”

“Era una gara prevedibile, gli spazi sarebbero stati chiusi. Loro hanno speso tantissimo nel primo tempo, con pressione alta, sarebbe stato difficile per tutti. Hanno speso tanto e quindi sapevamo che la gara sarebbe cambiata nell’ultima mezz’ora. Abbiamo sfruttato anche una palla ferma quindi siamo stati molto bravi, creando tantissimo. Dispiace aver preso gol concedendo pochissimo all’avversario.
Ci sono medie punti esasperate, ma era anche prevedibile perchè società come Inter e Milan si sapeva sarebbero tornate. In futuro non saranno solo d’alta classifica, ma d’altissima classifica. Sta venendo fuori un campionato dove è difficile stare nelle prime posizioni, un pareggio può costarti carissimo. E’ stressante, ma lo è anche per gli altri.
Nonostante la bellezza di questa città, il monumento più grande è Maradona, è l’unico che ha vinto con questa maglia. Parliamo di un mito, è chiaro che nel momento in cui arriva c’è un delirio di incontri e inviti. Io per domani sera ho un impegno preso da tempo, non potevo immaginare Diego a Napoli. Spero una volta nella vita di vederlo, mi darebbe ulteriori emozioni perchè me ne ha date già parecchio.  Incontro? Dipende anche da lui.
Strinic voleva continuare, ma ho solo lui a sinistra e se posso risparmiargli dieci minuti provo a farlo, di lui c’è assoluta necessità. Abbiamo fatto tre autoreti ed un rigore nelle ultime gare, oggi abbiamo fatto bene, credo quindi sia anche un pò casuale. L’unica occasione di Gilardino l’abbiamo concessa noi. Mi dispiace per il gol anche perchè non era rigore, ma a velocità normale pensavo al rigore. Il margine di crescita è nella mentalità.
Forse ha un pò esagerato Oddo, ma mi fa piacere. E’ un giovane che sta facendo benissimo, vincere la B è tosta, è tra i più promettenti della nuova generazione. Lo ringrazio per le belle parole. Tonelli è bravo su queste situazioni, attacca anche bene la palla. Abbiamo diverse situazioni preparate. Alla squadra ho detto che loro sarebbero calati, di velocizzare la manovra, più avremmo velocizzato il gioco e più in fretta loro sarebbero calati. Ma l’ho detto con altri cali… quel primo tempo lì l’avrebbero sofferto tutte le squadre, poi quando sblocchi puoi chiuderla. Tante partitre di big contro piccole al primo tempo tiene lo 0-0”.

Translate »