NAPOLI OLE’ – 12 OTTOBRE, FESTA NAZIONALE SPAGNOLA

Nel Napoli più iberico della storia, scopriamo le curiosità, gli aneddoti, il modus vivendi della cultura spagnola

Tra due giorni, o meglio precisamente il 12 ottobre, in Spagna si celebra la “Festa Nazionale Spagnola”, conosciuta anche come “dia de la hispanidad”. È il giorno dedicato alla commemorazione della scoperta d’America, che fu per la Spagna un evento di grande portata economica oltre che linguistica e culturale. Nel 1926 un sacerdote spagnolo propose il termine “hispanidad” per sostituirlo a “raza”, utilizzato sino ad allora in tutte le commemorazioni del 12 Ottobre. Ciò nonostante, Ramiro de Maetzu, ambasciatore di Spagna in Argentina tra il 1928 e il 1929, pubblicò la rivista “Acciòn Espanola” con un articolo intitolato “La Hispanidad”, nel quale si leggeva che il giorno 12 ottobre era stato definito per errore “Dia de la Raza” e che doveva chiamarsi “Dìa de la Hispanidad. In questo giorno, nel 1935 si celebrò, per la prima volta a Madrid, il “Dìa de la Hispanidad” con Ramiro de Maetzu che pronunciò un discorso all’Accademia Spagnola sulla scoperta e successiva colonizzazione dell’ America. Solitamente, nella capitale spagnola, a Plaza Colon viene predisposto il palco dove si trova il Re con tutta la famiglia, sulla Castellana sfilano le truppe e i paracadutisti portano la bandiera spagnola a terra.  Nello stesso giorno a Saragozza “El dia de la hispanidad” coincide con la Fiesta del Pilar, in onore della Vergine del Pilar, patrona della città e patrona della “Hispanidad“.

¡Hasta la próxima!

Translate »