Napoli, è morto Bruno Pesaola

E’ morto Bruno Pesaola. Notizia che sconvolge l’ambiente napoletano: “El Petisso” fu tra i protagonisti della vittoria casalinga del 6 dicembre 1959, nella gara che segnò l’inaugurazione dello Stadio San Paolo, quando i partenopei vinsero,  sulla Juventus per 2-1 in una gara in cui pur giocando fuori ruolo per un incidente di gioco capitato al compagno di squadra Luis Vicinio, riuscì a creare pericoli alle retrovie della squadra piemontese; ne fu anche capitano dal 1953 al 1960, totalizzando 240 presenze con 27 gol. Nel campionato 1960-1961 con il Napoli che rischia di retrocedere dalla Serie B, Pesaola subentra a Fioravante Baldi, dando agli azzurri la promozione in Serie A e la prima Coppa Italia, consentendo ad una squadra militante in Serie B di vincere il trofeo per la prima volta.

 

Translate »