Napoli-Fiorentina 14/09/2008(2-1)

Nel corso degli anni, i vari giudici sportivi che si sono succeduti ( ricordiamo in particolare il ” mitico ” Barbé ), sono sempre ( o quasi ) stati molto severi con il pubblico partenopeo. Ogni volta che il pubblico di fede azzurra ha superato i limiti le punizioni sono sempre arrivate puntuali e precise. A differenza spesso di quanto avvenisse ( ed avviene…) per altre tifoserie. Ma tanto è, noi napoletani siamo abituati a sopportare… Lo stesso accadde per Napoli – Fiorentina del 14 settembre 2008, seconda giornata di campionato, giocata con le curve vuote, e di conseguenza con soli 25.000 spettatori presenti sugli spalti. Il perché è presto detto : durante il viaggio di ritorno dalla trasferta di Roma ( 1 -1 con i giallorossi ), fu gravemente danneggiato un treno. E quindi la scure del giudice sportivo colpì implacabilmente…Sia come sia, agli ordini di Tagliavento di Terni, così si schierarono le squadre : Napoli ( con in panca Eddy Reja ) con : Iezzo, Cannavaro, Contini, Aronica, Maggio, Blasi, Gargano, Hamsik ( 73° Pazienza ), Vitale ( 82° Rinaudo ), Denis ( 91° Pià ) e Lavezzi. Il futuro cittì della nazionale Cesare Prandelli rispose con : Frey, Zauri, Da Costa, Dainelli, Gobbi, Montolivo ( 73° Pazzini ), Almiròn ( 66° Kuzmanovic ), Donadel, Santana, Gilardino, Mutu ( 78° Osvaldo ). Pomeriggio nuvoloso e terreno non in perfette condizioni. Gara subito viva dall’ inizio, con entrambe le formazioni alla ricerca costante del gol. I primi squilli sono del Napoli, con Lavezzi che fa letteralmente vedere i sorci verdi a Dainelli, ma due suoi cross non sono ben sfruttati da Denis, che manda alto prima di piede e poi di testa. La risposta degli ospiti però non si fa attendere, con Mutu che fa tremare la traversa su punizione dal limite. Anche il Napoli colpisce una traversa con Lavezzi, che riprende una respinta di Frey su colpo di testa ravvicinato di Hamsik. Il ” Pocho ” batte a colpo sicuro, ma la sfera beffardamente schizza sulla parte interna, e termina la sua corsa fuori area. Al 40° i viola passano in vantaggio, grazie al talentuoso Mutu, che chiude al meglio uno splendido triangolo con Santana e Gilardino. Il primo tempo si chiude così con gli azzurri sotto di un gol. La ripresa però, si apre subito al meglio. L’ irresistibile Lavezzi fa fuori l’ intera difesa dei toscani, e crossa al centro per Hamsik, che quasi si inginocchia per impattare di testa il punto del pareggio. Il match di mantiene divertente ed appassionante, con numerosi rovesciamenti di fronte. Santana si fa vivo da fuori, ma Iezzo respinge con sicurezza. Al minuto 70 arriva il gol- vittoria : Vitale si libera benissimo sulla sinistra, e di punta effettua un cross tagliato al centro. Gobbi sfiora di testa ma, anziché rinviare, passa in pratica la palla a Maggio, che sempre di testa non ha difficoltà a realizzare il punto del definitivo 2 -1. La Fiorentina si getta in attacco ventre a terra, ma altro non partorisce che un bel colpo di testa di Gilardino, sul quale compie una autentica prodezza ” Iezzo – man “, allungandosi sulla sua destra. Punteggio finale : Napoli 2 – Fiorentina 1. Alla faccia ( detto naturalmente in senso goliardico ) di tutti i giudici sportivi !!!
Non è particolarmente positivo il bilancio azzurro nei confronti dei gigliati : lo ” score ” parla di 28 vittorie, 22 pareggi ( 1 in B ), e 16 sconfitte. Questo è di certo il momento più difficile della stagione. Urge una bella vittoria come viatico per l’ avventura a Wolfsbug. Forza Napoli !!!
EMANUELE OROFINO
Translate »