‘Lui non conosce Napoli’. E lei…?

Il buongiorno ai tifosi azzurri con l’attualità di giornata

Da buon Cesare, troppo abituato ad avere un potere incontrastato, De Laurentiis non ha potuto digerire le critiche rivoltegli da Maradona. El Pibe, figlio eterno della città resa da lui grande, ha acutamente percepito da lontano la puzza di bruciato. E il patron ieri ha deciso di rispondergli per le rime: “Maradona è stato il più grande nel calcio, ma Dubai è lontana e secondo me non conosce più Napoli“. Ok, la Napoli di oggi è diversa (in peggio) da quella dei grandi trionfi calcistici, anche per quanto concerne l’attitudine del tifo: meno devota, più imborghesita e occasionale. E forse Dieguito non la conosce davvero, data la distanza. Resta però intatto e intangibile un fattore, uguale a se stesso oggi come allora: la passione dei napoletani per lo sport più bello del mondo, la loro voglia perenne e tenace di seguirlo senza mai perderlo di vista, comunque vada. Tutto questo, in undici anni, De Laurentiis l’ha capito? Evidentemente no. Ogni tanto qualcuno dovrebbe rinfrescargli la memoria e ricordargli quanto la città si identifichi con la squadra. O forse l’ha capito, e magari preferisce lasciare il mondo com’è impaurito che menti più competenti di pallone gli levino la scena? Non vogliamo essere maligni, ma a pensar male…

Translate »