IEZZO: "AI MIEI EX COMPAGNI DICO DI PASSARE IL TURNO IN CHAMPIONS E POI PENSARE AL TERZO POSTO IN CAMPIONATO, CONTRO IL CAGLIARI BISOGNA SEGNARE"

Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport. Ecco quanto evidenziato:

Numeri alla mano, il Napoli non dovrebbe aver problemi. Ma poiché nel calcio non è mai così, qual è il rischio dal quale il Napoli dovrà guardarsi venerdì?

"Il rischio maggiore sarà giocare contro il Cagliari e avere già la testa al Chelsea. Guai se fosse così. Mazzarri dovrà essere bravo a far capire a tutti che agli inglesi si dovrà pensare solo da sabato mattina".

Già. Ma che vuol dire: avere già la testa al Chelsea?

"Vuol dire pensare che è quella la partita alla quale non si deve mancare a tutti i costi. Cosicché contro il Cagliari, forse, chissà, qualcuno potrebbe decidere di rischiare poco. Perché allungare una gamba, un piede rischiando un infortunio se pochi giorni dopo c'è l'appuntamento con una partita assai importante?"

Potrebbe davvero capitare questo?

"Potrebbe. Ma non ai miei ex compagni. Li conosco bene. Loro, ne sono certo, sceglieranno la seconda opzione: fare due gol nella prima mezz'ora, chiudere subito il conto con il Cagliari".

Campionato, Champions e c'è pure la coppa Italia. In percentuale, caro Iezzo, come divide le sue preferenze?

"Non ho dubbi: il 50 per cento va al campionato, ovvero al terzo posto. L'altro 50 lo divido in parti uguali tra coppa Italia e Champions".

Alla vigilia del viaggio a Londra sta dicendo ai suoi ex compagni di pensare soprattutto al campionato?

"Mettiamola così: dico loro di passare il turno in Champions, ma di avere poi come obiettivo principale il terzo posto. Perché lo vedo ancora possibile e, soprattutto, perché solo quel terzo posto può assicurare la partecipazione anche alla prossima Champions".

Che per lei è fondamentale.

"Per il Napoli dev'essere così. Partecipare per il secondo anno di seguito alla Champions, infatti, significherebbe continuare questo straordinario percorso di crescita della squadra e del club. Mancare quel terzo posto, invece, sarebbe uno un brutto stop. Sarebbe un passo indietro".

a.f.

 

 

Translate »