Giaccherini: “Voglio restare al Chievo. ADL mi ha trattenuto, ma Sarri ha fatto delle scelte…”

Emanuele Giaccherini, calciatore del Napoli in prestito al Chievo Verona, ha parlato della sua esperienza napoletana ai microfoni di Radio Crc, durante la trasmissione Si Gonfia La Rete:

Sul futuro: ““Sono in attesa di trovare un accordo con il Napoli per rimanere con il Chievo. Il Chievo è l’ambiente ideale. A Napoli ero un po’ depresso dal punto di vista professionale.

Su De Laurentiis: “Ho sempre avuto un buon rapporto con De Laurentiismi ha trattenuto a Napoli quando volevo andare via l’estate scorsa e lo ringrazio perché mi ha fatto sentire importante”.

Su Sarri: “Il mister faceva le scelte ed è stato un po’ frustrante. Mi sono sempre comportato con professionalità e non ho mai fatto una polemica anche se è difficile dare il massimo in allenamento quando sai che non giocherai la domenica. Sarri è un grande allenatore, ma le grandi squadre vanno gestite in maniera differenteA prescindere dal risultato della Juve che ha fatto con l’Inter, il Napoli doveva vincere perché doveva continuare a mettere pressione alla Juve perché poi doveva giocare contro la Roma”. 

Su Ancelotti: “La sua carriera parla da sola e che ti dà subito un’impronta vincente che al Napoli serve come il pane. Sarri ha provato a dare una mentalità vincente, ma ha vinto poco o nulla mentre Ancelotti ha un grande curriculum. Con questo allenatore il Napoli può aprire un ciclo. Se mi dovesse chiamare al Napoli ne parleremo, Io sono del Napoli ma conosco le mie intenzioni”.  

Andrea Mallardo

Studente di scienze politiche, iscritto alla associazione italiana arbitri. Segue il Napoli con passione e oggettività. Ha come diversivi il viaggio e lo scrivere. È alla sua prima esperienza come giornalista sportivo

Translate »