DENIS: “AVERE AVANTI UN ATTACCANTE COME QUAGLIARELLA NON E’ FACILE, MA IO NON MOLLO MAI.” ; MAZZARRI: “NELLA MIA SQUADRA NON CI SONO TITOLARI E RISERVE.” ; DE LAURENTIIS: “ E’ LA VITTORIA DEL PUBBLICO NAPOLETANO"

Premiato come uomo partita Sky e autore del secondo e decisivo gol in pieno recupero, German Denis è il primo a rilasciare dichiarazioni nella folle notte napoletana: “Credo che quando una squadra lotta fino alla fine poi arrivano questi risultati. Aver pareggiato è importante per me, ma prima di tutto per il Napoli. Lo so che è difficile avere avanti un attaccante come Quagliarella, ma io non mollo mai e cerco di dare sempre il massimo. Obiettivi? L’importante è continuare così e andare avanti cercando di fare più punti possibili. Fino ad ora abbiamo fatto bene ma non è finita qui. L’abbraccio di Quagliarella a fine partita dimostra che la squadra è tutta unita.”

Poi è la volta di Mazzarri: “Dispiace molto per i primi dieci minuti. Abbiamo creato tanto e abbiamo giocato bene. Loro sono stati bravissimi a concretizzare  le uniche occasioni da gol. Sono contentissimo di come è andata alla fine. Abbiamo segnato con due ragazzi entrati dalla panchina. Sono contento perché nella squadra non ci sono titolari e riserve. Sia Denis che Cigarini hanno fatto molto bene, hanno dato il loro contributo ed io li considero tutti titolari. Eravamo in bambola all’inizio: troppo contratti. Passati quei dieci minuti però siamo venuti fuori bene creando molte occasioni da gol. Abbiamo forse sofferto un po’ la tensione per la partita. Probabilmente sul secondo gol c’era anche un fuorigioco. Non sono contento di come abbiamo giocato in attacco. Quando andiamo in svantaggio ci facciamo prendere dalla frenesia di dover rimontare e siamo poco lucidi e quindi sbagliamo tanto. Sono contento per queste tre settimane di lavoro. Continuiamo cosi.”

Sulla sponda rossonera a parlare è l’allenatore Leonardo, visibilmente amareggiato per il colpaccio non riuscito: ”Spiegazioni logiche non ce ne sono per questo risultato. Siamo partiti subito per aggredire e abbiamo fatto forse troppo presto due gol. Il Napoli ha giocato bene e ci ha messo in difficoltà. Il finale è stato incredibile e l’espulsione di Abate è stata determinante per il risultato. Il pareggio ci sta un po’ stretto. È un po’ amaro per noi perdere punti così. Non siamo stati bravi a gestire il doppio vantaggio. Nella ripresa abbiamo subito l’avanzata del Napoli soprattutto nei primi 15 minuti. Abate? Volevo cambiarlo qualche minuto prima, ma è facile parlare dopo.”

Ultimo sorriso della serata arriva dal presidente De Laurentiis: “ E’ stata la vittoria del popolo napoletano. Abbiamo costruito tantissime occasioni da gol, molte di più del Milan. Purtroppo non siamo bravi come loro a segnare due gol cosi velocemente. Ma nel calcio conta chi segna e anche se finiva tre a due per noi sarebbe stato un risultato giusto. Non meritavamo assolutamente di perdere. Al gol di Cigarini ero di spalle, stavo andando via. Ma è stata la vittoria del pubblico. I ragazzi ci hanno regalato due emozioni da film e se dovrò investire ancora sarò contento di farlo per questi spettatori fantastici. Sprechiamo molto, ma non molliamo. È questo il Napoli che voglio. Si vedono anima e carattere. Solo a fine marzo capiremo la forza di questa squadra. Per ora godiamoci questa bella prestazione dei ragazzi che hanno combattuto fino alla fine.”

Translate »