De Paul: “Sogno di vincere il mondiale in Qatar per dedicarlo a Maradona. Diego era eccezionale”

Rodrigo De Paul, centrocampista argentino dell’Udinese, è stato intervistato dal Corriere dello Sport. Queste alcune delle sue dichiarazioni mentre ricorda Maradona.

“Me l’hanno detto nell’intervallo della gara di Coppa Italia con la Fiorentina, non potevo crederci. E’ stato impossibile trattenere le lacrime, la mia generazione è nata col mito delle sue vittorie. Non l’abbiamo visto dal vivo, ma tutti sappiamo cosa ha fatto. Una volta ho mangiato insieme a lui perché avevamo un amico in comune, gli ho regalato la mia maglia. Potete capire l’emozione. E’ la storia, ricorderò sempre le immagini dell’86’ gli inglesi ci avevano rubato le Malvinas ed erano morti tanti argentini. I suoi gol contro l’Inghilterra hanno risollevato una nazione. Diego era eccezionale. Sognavo di essere un calciatore per emularlo, dovrò onorare il numero che portava. Sogno di vincere il mondiale 2022 in Qatar per dedicarlo a lui. A Udine mi trattano come un figlio, è una cosa reciproca anche se a ogni sessione di mercato escono delle voci.”

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »