LE CHIAVI DEL CHIEVO

 

La squadra che ha costruito Corini quest’anno presenta tante soluzioni tattiche, intercambiabili anche nel corso del match. Alla lunga sarà un bene, ma per ora…

LA ROSA

1 Albano Bizzarri (Argentina) · Portiere (’77)

3 Dario Dainelli · Difensore centrale (’79)

5 Alessandro Gamberini · Difensore centrale (’81)

6 Tomasz Kupisz (Polonia) · Centrocampista centrale (’90)

7 Dejan Lazarevic (Slovenia) · Centrocampista offensivo (’90)

8 Ivan Radovanovic (Serbia) · Centrocampista centrale (‘88)

10 Maxi Lopez (Argentina) · Punta (’84)

12 Bostjan Cesar (Slovenia) · Difensore centrale (’82)

13 Mariano Izco (Argentina) · Jolly di centrocampo (’83)

14 Isaac Cofie (Ghana) · Centrocampista centrale (’91)

15 Manuel Pamic (Croazia) · Terzino sinistro (’86)

19 Ruben Botta (Argentina) · Trequartista/Ala sinistra (’90)

20 Gennaro Sardo · Terzino destro (’79)

21 Nicolas Frey (Francia) · Terzino destro/Difensore centrale(’84)

23 Valter Birsa (Slovenia) · Trequartista (’86)

24 Ezequiel Schelotto · Centrocampista destro (’89)

25 Francesco Bardi · Portiere (’92)

26 Edimar (Brasile) · Terzino sinistro (’86)

31 Sergio Pellissier · Punta (’79)

34 Cristiano Biraghi · Terzino sinistro (’92)

43 Alberto Paloschi · Punta (’90)

56 Perperim Hetemaj (Finlandia) · Centrocampista centrale (’86)

63 Nicola Bellomo · Centrocampista centrale/Trequartista (’91)

69 Riccardo Meggiorini · Punta (’85)

84 Thomas Mangani (Francia) · Centrocampista centrale (’87)

87 Ervin Zukanovic (Bosnia) · Difensore (’87)

90 Andrea Seculin · Portiere (’90)

93 Boukary Dramè (Senegal) · Terzino sinistro (’85)

L’ALLENATORE

Eugenio Corini

Nato a Bagnolo Mella (BS)  il  30 Luglio 1970

IN SERIE A:  59 partite totali

– 20 vinte

–  12 pareggiate

– 27 perse

CONTRO IL NAPOLI: 3 partite (1 V 1 N 1 P)

CONTRO BENITEZ: 1 partita (0 V 1 N 0 P)

MODULO TATTICO: 4-3-1-2 o 4-3-3

FORMAZIONE TIPO (Col 4-3-1-2): Bardi, Frey (Sardo), Dainelli, Cesar (Gamberini), Biraghi; Izco, Radovanovic (Mangani), Hetemaj; Birsa; Paloschi, Maxi Lopez.

FORMAZIONE TIPO (Col 4-3-3): Bardi, Frey (Sardo), Dainelli, Cesar (Gamberini), Biraghi; Izco, Radovanovic (Mangani), Hetemaj; Schelotto, Paloschi, Botta.

GIOCATORE PIU’ IN FORMA: Non è stato un grande esordio per il Chievo, che ha perso (onorevolmente) contro la Juve ma senza lasciare il segno più di tanto nella partita. Buone notizie da un centrocampo molto combattivo e qualche spunto interessante dalla trequarti, benché un po’ pochine. L’uomo della svolta comunque non può che essere Alberto Paloschi, centravanti dal gran fiuto che in provincia ha trovato la sua consacrazione, con una crescita costante che potrebbe presto vederlo in una squadra con ben altre ambizioni.

PUNTO FORTE: Duttilità. Sembra essere questa la parola d’ordine imposta quest’anno da Eugenio Corini, che ha ricevuto dal mercato calciatori in grado di adattarsi a più di un modulo, anche in corsa. Birsa per le due punte col trequartista, Botta e Schelotto per un 4-5-1 che diventa  4-3-3, Maxi Lopez come attaccante d’appoggio al sempre più isolato Paloschi. Ma anche dietro, ad esempio con l’innesto di Gamberini, ci si prepara per interpretare anche una linea a tre centrali, come accaduto spesso lo scorso anno. Insomma un Chievo buono per tutte le stagioni.

PUNTO DEBOLE: Una scelta simile può pagare alla lunga, ma per ora la squadra sembra ancora un po’ disunita, come se non conoscesse ancora bene tutti gli automatismi. Naturale per un gruppo che ha cambiato praticamente mezza formazione titolare e che per giunta non presenta in rosa elementi da vero e proprio salto di qualità. Potrebbe volerci un po’ di rodaggio prima di vedere il Chievo che si aspetta Corini, quello che – ancora una volta – potrebbe davvero essere fra le sorprese del campionato.

COSI’ LO SCORSO ANNO:  NAPOLI-CHIEVO 1-1

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio (33′ st Insigne), Albiol, Britos, Reveillere; Inler, Dzemaili (11′ st Jorginho); Mertens, Hamsik, Callejon; Higuain. A disposizione: Reina, Contini, Colombo, Uvini, Cannavaro, Radosevic, Bariti, Pandev, Zapata. All.: Benitez

Chievo (3-5-2): Puggioni; Frey, Dainelli, Cesar; Sardo, Bentivoglio (27′ st Radovanovic), Rigoni, Hetemaj, Dramé; Paloschi (33′ st Estigarribia), Thereau. A disposizione: Silvestri, Squizzi, Pamic, Papp, Dos Santos, Kupisz, Lazarevic, Sestu, Pellissier. All.: Corini.

Arbitro: Irrati

Marcatori: 18′ Sardo (C), 43′ st Albiol (N)

Ammoniti: Maggio (N); Cesar, Dainelli (C)

MARCATORI MIGLIORI: Nessuno

SQUALIFICATI: Nessuno

INDISPONIBILI: Nessuno

Translate »