Il Casms dice no a romanisti e veronesi al San Paolo

Niente biglietti ai tifosi residenti nel Lazio per la partita Napoli-Roma del 1° novembre. E’ quanto ha deciso oggi pomeriggio il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive riunito in sessione straordinaria. All’ordine del giorno le prossime gare in programma presso lo Stadio San Paolo di Napoli, Napoli-Verona e Napoli-Roma. Il Comitato ha preso atto di una serie di criticita’ strutturali che hanno recentemente interessato il settore ospiti dell’impianto partenopeo ed ha, contestualmente, valutato i profili di altissimo rischio delle gare con il Verona e la Roma. Gli elementi di pericolosita’, concordi, attuali e concreti, aggravati dalla criticita’ strutturale, hanno indotto l’organismo collegiale, di alta specializzazione informativa, ad indicare le seguenti prescrizioni alle competenti Autorita’ Provinciali di Pubblica Sicurezza: per la gara Napoli-Hellas Verona, la vendita dei biglietti sara’ esclusa per i residenti nella regione Veneto, compresi i possessori di fidelity card. Sul punto il Comitato ha, comunque, rivolto un plauso per il lavoro di legalita’ che sta portando avanti la Societa’ dell’Hellas Verona con i propri tifosi insieme alla Questura scaligera. Per l’incontro Napoli-Roma del 1° novembre, la vendita dei tagliandi sara’ riservata in prelazione ai possessori della fidelity card regolarmente rilasciata dal Napoli e, negli ultimi 5 giorni, a tutti i tifosi partenopei con esclusione dei residenti nella Regione Lazio, compresi i possessori di fidelity card.

Translate »