Benitez : “Bilancio complessivamente positivo. I nuovi? Si stanno integrando. Lavoriamo per migliorare squadra e società”

Il tecnico del Napoli Rafa Benitez , che non interverrà in conferenza stampa prima di Napoli-Genoa, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli : “Non mi piace molto soffrire ma contro l’Udinese abbiamo mostrato carattere fino alla fine; è stato importante vedere le prestazioni di alcuni calciatori, soprattutto Strinic che da tempo non giocava così tanto. Abbiamo fatto di tutto per vincere, soprattutto nel primo tempo, anche se mancava un po’ di velocità nel giro palla. I nuovi acquisti? Si stanno ambientando bene, è più facile parlare con Gabbiadini ma lo stesso Strinic si vede che è molto intelligente tatticamente, deve solo crescere di condizione. Terzo posto? Sono il primo a voler puntare sempre più in alto, questa per me è un segnale della crescita della società e della squadra. Il bilancio può essere positivo, guardando a 360°, siamo avanti in Coppa Italia e in Europa League, abbiamo vinto la Supercoppa e siamo in piena corsa per il terzo posto e chissà per qualcosa di più. Un altro aspetto positivo è la crescita della rosa, molti calciatori che giocano poco quando vengono chiamati in causa fanno benissimo e questo è un segnale di crescita, anche perchè aumenta la competizione tra calciatori durante la settimana e questo non può che fare bene. Le strutture in Italia? Il calcio italiano deve migliorare e tanto, la strada la si conosce, il presidente De Laurentiis ha visto tanti stadi e lui sa cosa andrebbe fatto per migliorare, in Italia il calcio deve ripartire proprio qui. Il mio futuro? Io sono un professionista e sempre cerco il meglio, qui ho il presidente De Laurentiis e Riccardo Bigon con cui parlo ogni settimana, guardiamo al futuro e lavoriamo per migliorare la squadra, poi tra qualche mese parleremo del mio futuro. Calo fisico? Non credo, i numeri della squadra nei supplementari sono stati positivi, molti calciatori ancora correvano con intensità. L’unica cosa che posso dire è che io darà il massimo ogni giorno, noi non ci fermiamo e lavoriamo per preparare al meglio una squadra giovane e che è cresciuta sotto tutti i punti di vista. Mercato? Abbiamo preso due calciatori all’inizio del mercato e questo dimostra le capacità di Bigon e del suo staff, adesso è difficile anche perchè è dura trovare calciatori di livello che si muovono a gennaio. Chi giocherà a sinistra? Vediamo, Strinic era un mese che non giocava e bisogna capire come sta fisicamente, abbiamo anche l’opzione Britos. Higuain e Zapata? Quando lo abbiamo fatto abbiamo guadagnato pericolosità in attacco ma ci siamo sbilanciati perdendo l’equilibrio a centrocampo”. 

Translate »