ARRIVA FINALMENTE LA VITTORIA PRECHAMPIONS, SUPERATO ANCHE IL PRECEDENTE NEGATIVO CON ROMEO

ARRIVA FINALMENTE LA VITTORIA PRECHAMPIONS, SUPERATO ANCHE IL PRECEDENTE NEGATIVO CON ROMEO src=

Non ancora smaltita la partita con la Juventus arriva il Lecce, ultimo in classifica con l’allenatore Di Francesco in trepidazione per la panchina. Partita complicata anche dalla maledizione pre Champions assolutamente da sfatare prima di Villareal che potrebbe rappresentare la partita più importante dell’anno. Il Napoli deve necessariamente vincere come affermato dallo stesso allenatore Mazzarri, anche giocando male. Il mister effettua comunque un ampio turnover, recuperando però il Matador e lasciando Pandev al suo fianco insieme al Pocho, capitano per l’occasione. Lo stesso Di Francesco deve rinunciare a diversi titolari tra cui Carrozzieri, Di Michele e Giacomazzi . Al San Paolo fischia il signor Romeo di Verona coadiuvato dagli assistenti Dobosz e Passeri. Quabrto ufficiale signor Ciampi.

3’ entra duro Ferrario su Pandev, c’è il fischio di Romeo

6’ Mesbah servito in offside non visto dal primo assistente Dobosz

9’ Cuadrado ai limiti inciampa sulle gambe di Cavani e poi si tuffa in area, fa bene Romeo a far proseguire

12’ ammonito Fideleff per un spallata su Pasquato, provvedimeno abbastanza severo tra l’altro non segnalato nemmeno fallo dall’assistente che si trova vicinissimo all’azione

19’ fuorigioco di Muriel, questa volta arriva la segnalazione di Dobosz

20’ Dzemaili chiuso tra Strasser ed Esposito ma Romeo giudica regolare

23’ Dzemaili messo giù da Cuadrado che dovrebbe essere ammonito ma Romeo concede il vantaggio senza ammonire successivamente il calciatore leccese

24’ Napoli in vantaggio, Lavezzi fa tutto da solo supera prima Oddo poi Cuadrado, poi di nuovo Oddo ed infine scarica un gran tiro che Benassi non riesce a trattenere sul terreno scivoloso. Napoli – Lecce: 1 – 0

28’ corner di Lavezzi, testa di Cavani e salvataggio di Benassi sulla riga che poi riesce ancora a respingere sulla riga un tap in di Pandev.

32’ Pandev serve un bellissimo pallone in diagonale dopo un controllo di tacco a Cavani che anticipa con un tocco il portiere leccese riescendo a raddoppiare. Napoli – Lecce: 2 – 0

36’ Ferrario atterra Pandev, arriva il fischio del direttore di gara

38’ Fideleff commette fallo su Cuadrado ma il guardalinee segnala un tocco precedente ed arriva un fallo a favore del Napoli

41’ Terzo gol del Napoli. Dzemaili da fuori dopo una ribattuta della difesa anche se sembrava esserci una posizione irregolare di Maggio che copriva Benassi. Napoli – Lecce: 3 – 0

45’ + 1’ Il fischietto scaligero manda tutti negli spogliatoi

45’ Muriel  cade in area ma non c’è fallo, giusto far proseguire

48’ Lavezzi tra due avversari, subisce fallo ed arriva il fischio di Romeo, dopo aver concesso il vantaggio

49’ Strasser atterra da tergo Lavezzi e viene giustamente ammonito

52’ posizione irregolare di Fernandez su lancio di Aronica, giusta la segnalazione di Dobosz

53’ Muriel accorcia le distanze con un bel gol, tagloiando tutta la difesa e bruciando Aronica in velocità. Napoli – Lecce:  3 – 1

56’ buona l’intervento del fischietto scaligero per il fallo di Cuadrado su Dossena

57’ netta deviazione di Esposito su cross di Lavezzi ma la terna non se ne avvede

67’ Dossena cerca di chiudere sul velocissimo Cuadrado, poteva starci il fallo

73’ contatto tra Dossena e Corvia in area di rigore che si aiuta con il corpo ma non sembrano esserci gli estremi per un penalty. Giusto far proseguire

78’ Grava commette fallo su Corvia

80’ ennesimo fallo di Ferrario su Cavani, arriva giustamente il giallo

81’ Poker del Napoli, Cavani recupera palla, la serve ad Hamsik che serve largo per Lavezzi che in affondo serve un cioccolattino per Cavani che, sulla linea di porta, gonfia la rete. Napoli – Lecce: 4 – 1

85’ allontanato Di Francesco per proteste

90’ + 1’ c’è l’offside di Cavani su lancio di Lavezzi, buona la segnalazione di Dobosz

90’ + 3’ calcio d’angolo e tocco di spalla di Corvia che mette la palla in rete. Napoli – Lecce: 4 – 2

Romeo 6,5: la partita scorre liscia come l’olio ma lui ha il merito di non essere protagonista e di concedere, con buona intelligenza calcistica il vantaggio su entrambi i fronti. Qualche piccolo errore c’è stato in verità come il giallo su Fideleff che è sembrato un pò severo ma eravamo ad inzio gara ed ha voluto dare un provvedimento esemplare.  A fine gara allontana Di Francesco, è come sparare sulla croce rossa

Dobosz e Passeri 6,5: in una partita non difficile buone le segnalazioni degli assistenti

Translate »