A.A.A: Cercasi Arbitri e Assistenti Attenti

ditoSiamo alle solite: nonostante l’amico VAR, gli arbitri continuano a esser malati di protagonismo. Il che sarebbe il minimo, il problema  è che in molti soffrono ancora della sudditanza verso le grandi squadre. Il sospetto è che in realtà non abbiano mai smesso e l’occasione ghiotta l’hanno fornita i responsabili della federazione Nicchi e Rizzoli. Della serie “attenti a quei due”: hanno rimesso in gioco la discrezionalità, i falli di mano a interpretazione libera, dosaggio con il contagocce delle spinte in area.

Si ammonisce ormai “a membro di segugio”, si veda Valeri in Napoli Milan, con l’espulsione di Babayoko per soli due falli.
Dare il rosso a  un giocatore e rovinare una partita per un “ va a cagare” come successo a Insigne grazie al cervellotico Massa in Inter Napoli. Lo stesso che poi non ha sanzionato Brozovic e Skriniar con il secondo giallo. L’espulsione del capitano del Napoli in termini di regolamento ci sta ma adesso basta vogliamo EQUITÀ!!!

Il regolamento è chiaro ma non si capisce perché e a volte lo stesso arbitro ha disparità di trattamenti: se l’insulto è da punire non si capisce perché alcuni arbitri si girano dall’ altra parte a seconda dei colori indossati. Ricordiamo la testa di Bonucci contro l’arbitro e il labiale non certamente oxfordiano, sig.Rizzoli lei si ricorda?
Vogliamo parlare del rigore che Doveri ha assegnato alla Juve? Ci sono giocatori  che di sportività hanno poco e dovrebbero cimentarsi dal trampolino.
Possibile che la squadra che è più presente in area e tira di più a porta di rigori zero? E nei casi capitati arbitri e Var non sono intervenuti. Peso politico del Napoli pari a zero,il presidente deve alzare la voce,stranamente a FIGC e arbitri il Napoli non è simpatico.

Il campionato è estremamente interessante ed equilibrato ma non ci sono grandissimi arbitri in questo momento. Massa e Doveri, gli ultimi chiamati in causa, non hanno offerto prestazioni all’altezza nella gestione complessiva. La direzione di una gara è fondamentale – si veda Massa ieri – spesso è stato buonista, altre volte ondivago.
È un messaggio sbagliato, andavano espulsi Brozovic e Skriniar. Espulsione di Insigne? Ci rimettiamo al commento dell ex arbitro Cesari:

“Ci vuole intelligenza arbitrale: vai via dal gruppo, non stare lì. Nella mia carriera ho fatto finta di non sentire tante volte. Ora abbiamo solo Orsato top class tra gli arbitri, pensate che dovrebbe esser Massa il prossimo top. Qualcosa non funziona. Napoletani piangioni? Assolutamente no, quando un arbitro si vede notevolmente. Significa che qualcosa non funziona. Se sbagli, ti tutelo fermandoti. Massa e Doveri vanno fermati come Maresca e Guida. Un designatore così conquista credibilità”.

Fermiamo il vento del sospetto che attualmente soffia sull asse Milano-Torino,ridiamo potere al Var che all’inizio era partito bene e ribadiamo Equità!
Riusciranno Nicchi e Rizzoli nell’ impresa?

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Translate »