MASSIMO DE LUCA: "IN FUMO (DI LONDRA) I SOGNI DEL NAPOLI"

Nella sua rubrica Circo Massimo dal Corriere della Sera, il giornalista Massimo De Luca commenta l'amara eliminazione del Napoli dalla Champions: "S'è spinto fino a un quarto d'ora dal sogno il Napoli, ma si è dovuto fermare lì, sulla soglia , punito forse oltre misura dal rigore trasformato da Lampard al 75' e poi dal 4-1 di Ivanovic, innescato da uno straordinario Drogba, quando stava per spirare il primo tempo supplementare. Non è andato a far barricate a Stamford Bridge, ha giocato la sua partita, subendo a tratti il Chelsea, ma tenendo alta la testa. Che alta è rimasta anche alla fine, dopo 120 estenuanti minuti. A Mazzarri è mancato qualcosa negli ultimi metri. Generosità tanta (fino a vedere Cavani salvar la sua difesa con uno straordinario ripiegamento da difensore puro), precisione poca. Non a caso, il gol, molto bello, che l'aveva tenuto a galla fino al 75' è stato firmato da un centrocampista, Inler. I tre attesissimi tenori non sono riusciti a lasciare il segno e l'infortunio di Maggio ha sottratto forza alla propulsione sulla fascia. Qualche difetto di personalità ha fatto il resto, mandando i sogni in fumo (di Londra). Il percorso di questo ri-debutto tra le più grandi d'Europa era stato tutto in salita e la qualificazione in un girone d'acciaio era stato un miracolo di tutti: allenatore, giocatori, pubblico. Sarebbe servita un' altra impresa, che dopo il 3-1 dell'andata era parsa più che possibile.Ma contro una squadra che (pur in crisi in campionato) continuava a chiamare dalla panchina rincalzi collocabili fra i migliori giocatori d'Europa, il bis non è riuscito. Il cuore c'è stato, la lucidità nella gestione della palla e nella finalizzazione della manovra, no. Sul piano dell'organico, poi, il confronto era sbilanciato".

V.G. (circomassimo.corriere.it)

Translate »