Lozano: da oggetto misterioso a asso nella manica?

 

“Arriba,arriba speedy gonzales”!

L’anno scorso complice la testardaggine di Carletto Ancelotti, sbarcò a Napoli il messicano Lozano.

L’acquisto più costoso della storia del club partenopeo, dopo l’ultimo campionato con gli olandesi del PSV e lo scontro con la vecchia signora in Italia, il Napoli sembrava avere portato in Italia un campionissimo.

La partita con la Juventus ha fatto vedere il meglio di Irving: gol in contropiede, scarti agli giocatori juventini, Lozano ha fatto come il mitico Speedy gonzales trattando gli avversari come poveri Silvestro.

Dopo quella partita fu il baratro per il povero Irving: non gliene riusciva una, non saltava più un avversario, cross e passaggi sbagliati, una serie di incoraggianti 5 di stima in pagella.

Diciamocela tutta Irving è stato vittima di un equivoco tattico. Re Carlo che mal sopportava Lorenzo il magnifico, che sembrava destinato ad altri lidi, pretese l’acquisto del messicano per sostituirlo.

Lorenzo alla fine è rimasto e da qui è nato il calvario di Irving e dell’intero Napoli, culminato con la rivolta post Genk capitanata proprio dal Masaniello Insigne.

A inizio anno il capitano più volte sostituito e partente dalla panchina , gestione della squadra mai nelle mani di Ancelotti&son, hanno portato a clamorosi equivoci di formazione con giocatori fuori ruolo e la rinuncia quasi sistematica a Callejon .

Irving portato quasi sempre a giocare da falso nueve, si è perso nei suoi dribbling.

L’enigma adesso da risolvere è capire se il Napoli e Ringhio Gattuso hanno intenzione di recuperare il giocatore e l’investimento. O aspettano proposte da club o magari dallo stesso Ancelotti che ne pretese l’acquisto senza grosse perdite?

A noi sembra che il messicano abbia ottimi fondamentali e bisogna solo inserirlo in squadra nel suo ruolo,avrà il Napoli la forza e la voglia di aspettarlo e provarci?

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Translate »