L’Angolo dello Stregone- Sconfitta a testa alta. Gara di personalità all’Olimpico

La quarta giornata di serie A, ha visto il Benevento disputare una prestazione di buon livello all’Olimpico di Roma al cospetto della Formazione di Fonseca, che nella seconda parte della ripresa è riuscita ad imprimere l’accelerata necessaria per portare a casa il match col punteggio di 5-2.

Eppure, i sanniti, hanno messo in serie difficoltà la formazione capitolina, portandosi in vantaggio dopo pochi minuti di gioco con la rete di Caprari.

La Roma,  è riuscita nell’intento, entro la fine della prima frazione di gioco, di ribaltare il risultato portandosi  sul punteggio di 2-1.

Ma  come già accaduto nella trasferta di Genova con la Sampdoria, la formazione di Inzaghi mostra di avere la giusta  ha giusta determinazione nel voler rimettere in sesto la gara,  trovando il pareggio  firmato da Lapadula che prima sbaglia il calcio di rigore e poi realizza dopo la respinta di Mirante.

Dopo il pareggio della Roma, il Benevento non ha applicato una tattica difensiva volta al mantenimento del risultato, ma ha cercato sempre di ricercare soluzione offensive per impensierire gli avversari. La Roma, grazie alla concessione di un calcio di rigore riesce a riportarsi in vantaggio e poi nei minuti finali a vincere la gara col punteggio di 5-2.

Di sicuro il risultato finale non deve ingannare su quanto di buono visto dalla squadra di Inzaghi. La mentalità di non accontentarsi del risultato di parità, è la stessa che ha portato la Strega a ribaltare il risultato nella gara con la Sampdoria col gol finale di Gaetano Letizia.

Certo i dieci gol rimediati con Inter e Roma devono far riflettere per il miglioramento della fase difensiva, anche perchè le reti subite sono arrivate tutte da azioni di ripartenza degli avversari e non con difesa schierata.

Insomma la sconfitta con la Roma era ampiamente prevedibile, ma al di là di alcuni accorgimenti tattici soprattutto per quanto concerne l’assetto difensivo, il Benevento ha dato nuovamente prova di poter disputare un campionato che possa condurlo alla permanenza in serie A.

Nel prossimo turno la formazione giallorossa sarà impegnata nel derby col Napoli, in una gara che si preannuncia di notevole difficoltà per la Strega, in particolar modo dopo l’ottimo inizio di campionato da parte degli azzurri che sembrano aver trovato la giusta quadratura per esprimere con al meglio il potenziale offensivo a disposizione di Gennaro Gattuso.

Translate »