Gargano e Allan: benvenuti nella gabbia dei leoni

allan-udinese

L’anima oltre il pallone, il cuore laddove non arriva il piede. Il match tra Napoli e Udinese, propone un confronto tra due mastini del centrocampo: Walter Gargano e Allan Marques Loureiro o più semplicemente Allan. Il primo è rinato dopo anni bui, il secondo, da qualche tempo, si sta imponendo all’attenzione dei grandi club. Sono loro i protagonisti del nostro duello

 

AGGRESSIVITA’: GARGANO 9.5, ALLAN 9.5

La parola d’ordine è pressare, sempre e comunque, in qualsiasi momento.

TECNICA: GARGANO 6.5, ALLAN 9

Il brasiliano sa trasformarsi in fine regista. Bravo nel corto e nel lancio lungo. Meno educati i piedi del mota.

CONCLUSIONE DALLA DISTANZA: GARGANO 7, ALLAN 6

Ci prova Gargano, forte dei bei gol realizzati in passato, nel corso della sua prima esperienza azzurra. La conclusione, invece, non appartiene al bagaglio del friulano.

PERSONALITA’: GARGANO 9, ALLAN8.5

Non era facile tornare a Napoli e imporsi, diventando titolare. Un’impresa da Gargano! E non è facile, con un’età ancora acerba, prendere le redini di una squadra di un certo peso senza avvertire alcuna pressioni. Ci è riuscito Allan, in attesa della consacrazione in un top club.

SENSO TATTICO: GARGANO 7, ALLAN 8

Da una grande mano Gargano che però talvolta si lascia prendere la mano, lasciando scoperta la sua zona di competenza. Più ordinato il brasiliano

 

TOTALE: GARGANO 39, ALLAN 41

Si aggiudica il duello Allan: ora parola al campo

Translate »