E ora in Europa League vietato sbagliare ….

Juventus, Liverpool , Inter e Milan .

Sono queste le avversarie del Napoli con cui gli azzurri sono usciti sconfitti dai rispettivi match disputati tutti lontano dal San Paolo .

Di sicuro ogni sconfitta ha una sua valenza e un suo  un peso specifico .

La prima sconfitta in casa con la Juve per certi versi poteva starci : il Napoli era passato in vantaggio per poi subire la rimonta bianconera , ma sul due a uno per la Juventus il Napoli ebbe con Callejon la grande occasione per pareggiare .

Col Liverpool invece , nonostante la sconfitta per una sola rete a zero e la grande occasione di Milik al 90′, gli azzurri dimostrarono di essere nettamente inferiore agli inglesi . Sconfitta che di sicuro ha segnato una stagione , ma di certo non si poteva e non si può imputare al Napoli di aver sofferto nella difficile trasferta in casa dei vice campioni d’Europa . Il vero rammarico è il pareggio in casa della Stella Rossa alla prima giornata del girone di Champions.

Con l’Inter è arrivata di sicuro una sconfitta immeritata . Quella con i nerazzurri era la classifica gara da zero a zero, ma queste gare vengono decise solitamente da un episodio e i nerazzurri grazie ad un gol allo scadere hanno portato a casa tre punti immeritati .

L’ultima sconfitta , quella in Coppa Italia con il Milan è quella che di sicuro fa più male . I rossoneri , hanno dimostrato in campionato di essere nettamente inferiori agli azzurri e nella gara di campionato hanno accolto il pareggio interno con grande soddisfazione . Il Napoli , dopo che il campionato sembra aver poco da chiedere, aveva  puntato molto sulla Coppa Italia , ed è per questo che la prestazione degli azzurri assume un valore ancor più allarmante. La squadra, al di lá degli uomini e degli schemi tattici,si è mostrata senza mordente , in una gara da dentro fuori all’ interno di una competizioni in cui la squadra credeva di poter arrivare fino alla finale.

La disfatta di Milano dovrá essere da lezione sopratutto per l’Europa League unico grande obiettivo rimasto in stagione . Ma Anclelotti , dovrà ritrovare il suo Napoli giá da sabato con la Sampdoria per prepararsi al meglio alle sfide europee.

Questo Napoli  ha dimostrato di poter far bene e di competere con formazioni di altissimo livello come nella gara interna col Liverpool e nelle due gare col Psg. Ad Ancelotti ora il compito di dare alla squadra serenità , fiducia e stimoli giusti per le sfide europee di Europa League .

Translate »