DALLA FLORIDA PARLANO I PROTAGONISTI DELLA ROMA. DE ROSSI:"SPERIAMO IN UN RISULTATO POSITIVO CON IL NAPOLI"

Ecco quanto riportato sul sito ufficiale dell'AS Roma: 

ZEMAN
Spero che la squadra possa lavorare nel migliore dei modi, in tranquillità, per prepararsi in vista delle prossime partite che ci aspettano.
Totti? Sta facendo molto bene. Negli ultimi 15 anni ha dato tanto e darà ancora molto al calcio italiano e alla Roma. Se gennaio è un mese decisivo? Ce lo diciamo sempre, domenica dopo domenica. Decisivo sarà arrivare alla fine della competizione in buone condizioni.  Ogni partita è fondamentale per riuscire a superare gli avversari che ci precedono.

TOTTI
La cultura americana è differente della nostra, ma è molto bello viverla: hanno tanta passione e il calcio può diventare uno sport importantissimo per gli States, allo stesso livello del basket e del football americano.
Nuovo stadio? Non so se ce la farò a giocarci nel 2016 perché il mio contratto scade nel 2014. Diciamo che è difficile, ma non impossibile.
Il quarto di finale a Firenze? Non so cosa dica realmente il regolamento a riguardo. Speravamo che passasse la Fiorentina per giocare in casa, ma a quanto pare non sarà così e dovremo andare al Franchi:  vedremo più in là cosa decideranno.

BRADLEY
È una bella esperienza essere qui per qualche giorno e per prepararsi nel migliore dei modi per la seconda parte del campionato. Che messaggio diamo venendo qui in America? Siamo molti contenti di essere qui c’è grande entusiasmo: questa è una grande opportunità per noi.
Quando decollerà  a tutti gli effetti il calcio nel mio paese? Cresce sempre di più, c'è tanta attenzione e la gente ormai frequenta gli stadi, ma ci vuole ancora del tempo.

DE ROSSI
Ho parlato della passione della nuova proprietà in una recente intervista, sì, e confermo le mie parole. Quello che facciamo in un tour come il nostro è una cosa fatta in grande. Tutto deve essere correlato al raggiungimento del risultato della prossima partita e speriamo che sia positivo in quella con il Napoli.
Nuovo stadio? Una struttiura tipo quella della Juve può portare tanti punti in più, lo abbiamo anche detto quando siamo andati all'estero. A Roma sono convinto che ci porterebbe diversi successi e anche un notevole incasso, necessario per crescere a livello tecnico.

BALDINI
Totti? Penso che lui abbia qualità e orgoglio sconfinati: sta giocando con un allenatore che lo schiera in campo in un modo a lui congeniale e questo con un campione come lui può fare la differenza.
Lo stadio? Se ne parlerà a breve in modo più completo. La Società si sta muovendo per la voglia disperata di crescere che ha. Vogliamo mettere su una squadra competitiva in tutto il mondo. La tournée di questa estate e la nostra presenza qui hanno questi scopi: se ci facciamo conoscere riusciamo a costruire un percorso virtuoso utile al raggiungimento dei risultati fuori e dentro il campo.
Le esigenze di questo nostro viaggio si coniugano bene. Anche se ci sono diverse priorità siamo convinti che queste possano viaggiare insieme. Sono stato al Real Madrid e posso dirvi loro sono riusciti a creare una sinergia tra l'aspetto tecnico e commerciale, cosa fondamentale per poter essere giudicati come la squadra più forte del mondo.
Mercato? Non credo che faremo operazioni nella sessione invernale. Abbiamo una buona squadra,  giovane e competitiva. Non c'è bisogno di fare simili operazioni. capo.fra 

Translate »