Corbo: “ADL non ha abbastanza competenza calcistica. Sarri andrà tutelato”

Lo storico editorialista de La Repubblica Antonio Corbo ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio CRC: “Per quanto concerne l’arrivo definitivo di Sarri al Napoli vorrei dire due cose. Primo, la mia cortesia è cruda, non mi tiro mai indietro nell’esprimere un parere e sono convinto che il valore di un allenatore come Sarri non si discute, ma è pur vero ch’è molto più facile stupire in una piazza come Empoli; a Napoli, invece, bisogna vincere. Secondo, un allenatore può essere giudicato solo in funzione di una società che sappia tutelarlo, e per fare ciò non occorre soltanto la volontà ma anche la competenza, la sensibilità e l’esperienza: il Napoli non mi sembra all’altezza di questo compito. La questione non è se il club possa fidarsi o meno di Sarri, bensì l’inverso, ossia se il tecnico possa fidarsi o meno della dirigenza. E nel calcio, come nella vita, non c’è niente di peggio che illudersi di essere competenti. De Laurentiis è un’eccellente mente finanziaria, ma disgraziatamente è troppo convinto di capire di calcio; come imprenditore è raffinatissimo, tuttavia non ha l’esperienza per incidere nel quotidiano in questo mondo. In questo momento il Napoli ha il compito di ritrasmettere passione ai propri tifosi: nell’ultima stagione c’è stato un brusco ed evidente calo degli spettatori, ci vorranno investimenti intelligenti. Il modo migliore per aiutare il club è tacere e aspettare, ma per recuperare credibilità occorrono investimenti: il presidente deve ricostruire tutto, ma anche parlare chiaro con i tifosi“.

Translate »