Chievo- Napoli: Irrati questa volta non fa danni

Il Chievo è l’avversario giusto per ripartire dopo la sconfitta di Madrid. Ad arbitrare la gara di Verona è Irrati di Pistoia, il direttore di gara della famosa espulsione di Higuain dello scorso campionato nella gara di Udine. Nella prima frazione di gioco sono due gli episodi dubbi da segnalare, entrambi giudicati correttamente dall’arbitro della sezione di Pistoia.

Primo tempo

Minuto 13: Spolli nell’area di rigore del Chievo, allarga il braccio destro ostacolando Pavoletti che cercava di impossessarsi del pallone. C’è un leggero contatto, ma non sembrano esserci gli estremi per l’assegnazione della massima punizione.

Minuto 37: Hamsik firma il raddoppio per gli azzurri.  Sorrentino protesterà per un presunto fallo di Hysaj su Gamberini. Rivedendo le immagini non c’è alcuna azione fallosa, con il difensore di Maran che non si intende col suo portiere facendo carambolare la palla sui piedi del capitano azzurro.

Secondo tempo

Minuto 27:  Meggiorni sfrutta una scivolone di Koulibaly e realizza il gol del tre a uno. Sembra dubbia la posizione dell’attaccante del Chievo, ma rivedendo il replay la posizione è assolutamente regolare.

Minuto 44: Giaccherini realizza il gol del 4-1. La rete viene annullata per fuorigioco,  ma rivedendo il replay il gol sembrerebbe regolare. Chiamata difficilissima, ma nel dubbio vale la regola di non fermare il gioco.

Minuto 45: Meggiorini si ritrova solo davanti al portiere ma viene segnalato un giusto fuorigioco che ferma una pericolosa azione.

 

Irrati 6.5: Ha diretto bene il match anche se non è mai stato chiamare a giudicare situazioni difficili.

Assistenti Vuoto 6.5: Non viene chiamato a giudicare nessuna situazione complicata, ma non commette danni.

Assistente  Tegoni 6: Poteva lasciar correre sul gol di Giaccherini, ma si trattava di una segnalazione molto complicata.

Translate »