CAVANI: “E’ UN PAREGGIO IMPORTANTE, VOGLIAMO CONTINUARE A FARE BENE”. MAZZARRI: “NEL PRIMO TEMPO POCO CONCRETI. PANDEV STAVA BENE, MA AVEVO LAVEZZI IN PANCA… ”. FERNANDEZ:“CONTENTI DEL RISULTATO, CONTRO LA JUVENTUS PER VINCERE"

CAVANI: “E’ UN PAREGGIO IMPORTANTE, VOGLIAMO CONTINUARE A FARE BENE”. MAZZARRI: “NEL PRIMO TEMPO POCO CONCRETI. PANDEV STAVA BENE, MA AVEVO LAVEZZI IN PANCA... ”. FERNANDEZ:“CONTENTI DEL RISULTATO, CONTRO LA JUVENTUS PER VINCERE" src=

Il Napoli pareggia a Bergamo dopo una partita di certo non esaltante ma che comunque porta un punto che muove la classifica. La stanchezza della partita di Champions contro il City si è fatta sentire, ma gli uomini di Mazzarri ci hanno creduto fino alla fine.

L’uomo partita Sky Edinson Cavani è raggiante dopo il goal all’ultimo minuto che ha consentito il Napoli di pareggiare in extremis contro l’Atalanta: “Era una partita che non dovevamo sbagliare, dovevamo prendere almeno un punto. Questo pareggio è molto importante, vogliamo continuare a fare bene. Il mio momento migliore? Ho segnato tre goal in due partite, l’atteggiamento è sempre lo stesso. La partita contro la Juventus? Penso che è quel tipo di partita in cui uno si carica da solo, però dobbiamo cercare di trovare stimoli con chiunque avversario”.

Walter Mazzarri è contento della prestazione dei suoi, anche perché dopo il match contro il City dove c’è stato un dispendio di energie notevole non era facile fare risultato: “Non parlo solo valutando solo il risultato: poteva essere pericolosa questa partita, nel primo tempo siamo stati poco concreti, con Zuniga siamo entrati spesse volte dalla destra ma non siamo riusciti a concludere. A Bergamo è difficile giocare, abbiamo fatto un paio di leggerezze nel secondo tempo tra cui una l’abbiamo pagata con il goal di Denis, ma poi alla fine siamo riusciti a pareggiare. Pandev? Stava andando bene, potevo tenerlo in campo un po’ di più, è uscito un po’ imbronciato, ma avevo Lavezzi in panca che poteva essere utile nelle accelerazioni. Cavani? Ha fatto goal, ha giocato molto bene nel primo tempo. Lo scudetto? Non ne parliamo mai, se non avessimo avuto la Champions ora avremmo avuto 4 o 5 punti in più e in settimana potevo lavorare maggiormente con la squadra. Pero è bello giocare la Champions e far parte di questo progetto di crescita. Ce ne siamo accertati, Lavezzi non è stato ammonito. Le parole di elogio di Conte? Per lui è più facile preparare le partite visto che non ha le coppe e chi fa calcio lo sa bene”.

Federico Fernandez è contento del risultato acquisito nei minuti finali: “E’ stata un’ottima gara, siamo contenti di aver pareggiato all’ultimo minuto. Ora sotto con la Juventus, abbiamo due giorni per prepararci al meglio, vogliamo disputare una bellissima partita. La mia posizione in campo è indifferente, posso giocare dovunque nei tre di difesa”.

Il tecnico dell’Atalanta Colantuono è amareggiato e non nasconde il suo disappunto: “Abbiamo fatto una grande partita, meritavamo la vittoria, episodi cosi ti penalizzano. Mi dispiace per i ragazzi, hanno disputato una partita perfetta. Sul goal di Cavani non era fuorigioco, Bonavenuta lo teneva in gioco. La sostituzione di Denis? German non ce la faceva più, ho messo Gabbiadini per far rifiatare un po’ la squadra. Ad un certo punto gli azzurri hanno aumentato la pressione, cercava il pareggio, è chiaro che alla fine si faceva fatica a contenerli. Però parliamo sempre del Napoli, squadra che ha calciatori eccezionali. Il momento di forma di Denis? Speriamo che faccia ancora tanti goal per raggiungere la salvezza il prima possibile”. 

Translate »