Callejon…nuova vita da centrocampista centrale ?

E’ una riserva del Real Madrid. Nell’estate del 2013, quando Jose Maria Callejon approdò all’ombra del Vesuvio, venne accolto con un leggero scetticismo da parte della piazza partenopea che non conosceva a fondo le qualità dell’attuale numero 7 azzurro. A garantire per lui ci pensò Rafa Benitez, che in una delle sue prime conferenza col Napoli dichiarò con fermezza” Callejon segnerà 20 gol.”
Detto-fatto, Nella sua prima stagione azzurra Callejon mise in mostra tutte le sua qualità sia dal punto di vista tecnico che tattico, mostrando subito un’intelligenza calcistica sopraffina. Nel 4-2-3-1 di Rafa Benitez occupa il ruolo di esterno alto nei tre dietro la prima punta, realizzando ben 20 gol totali in tutte le competizioni. Al di là dei gol realizzati, Callejon dimostrò subito la sua duttilità tattica: nella trasferta di Londra con l’Arsenal a causa dell’infortunio di Higuain venne schierato nel ruolo di prima punta in sostituzione dell’attaccante argentino, mentre in un Napoli –Fiorentina di campionato con gli azzurri in 10 uomini dal 35’ del primo tempo venne impiegato nel ruolo di esterno basso di difesa.
Dopo i primi due anni con Benitez con la realizzazione di 32 reti, l’estate 2015 non potesse dare più il suo contributo al progetto azzurro, visto che Sarri all’inizio della sua avventura napoletana sembrava voler optare per un 4-3-2-1. ll dubbio durò in effetti poche settimane in quanto col passaggio dal 4-3-2-1 al 4-3-3 dopo poche giornate di campionato, consacrò di fatto Callejon come l’insostituibile del tecnico toscano: 146 presenze con 37 gol realizzati.
Nell’ultima stagione in maglia azzurra, quella con Carlo Ancelotti, Callejon è stato nuovamente fondamentale nella decisione del tecnico ex Real Madrid di passare dal 4-3-3 di sarriana memoria al 4-4-2, con lo spagnolo impeccabile nel dare l’equilibrio giusto nel ruolo centrocampista laterale sull’out di destra. Ma la vera rivoluzione tattica per Callejon potrebbe avvenire nella prossima stagione, come preannunciato dallo stesso Carlo Ancelotti lo scorso 30 maggio alla vigilia di Roma Napoli :” Se voi cercate un centrocampista centrale per il futuro del Napoli, potrebbe esserci già ed è Callejon .”
Ed ecco che per la stagione 2019/2020, soprattutto se il Napoli sceglierà di acquistare esterni offensivi con caratteristiche diversa da quelle dell’ex Real Madrid, potrebbe realmente concretizzarsi lo spostamento di Callejon nel ruolo di centrocampista centrale e considerando la raffinata intelligenza tattica dello stesso è altamente probabile che l’esperimento dichiarato da Ancelotti possa dare i frutti sperati.
Oltre ad un discorso puramente tecnico-tattico, la permanenza di Callejon a Napoli, nonostante il contratto in scadenza 2020, considerando il sempre più probabile addio di “sentatore “ come Raul Albiol, potrà giovare anche nell’inserimento dei nuovi arrivi che potranno contare su un punto di riferimento assoluto nell’ambiente partenopeo.

 

Translate »