Ag. Barrow: “L’anno scorso poteva finire al Napoli. Mi farebbe piacere portarlo lì”

In diretta su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Luigi Sorrentino, agente Musa Barrow:

“La storia di Barrow è diversa da quella di Juwara. Lui viene da una buona famiglia del Gambia, non ha mai patito fame o altro, ma ha sempre avuto voglia di giocare a calcio. La sua peripezia è stata un’altra: quella di ottenere il visto per venire in Italia. A volte capita che in due mesi riesci ad ottenere il visto, altre che bisogna aspettare anche un anno.

Giuntoli? Da ciò che so, c’è stato un contatto l’anno scorso per uno scambio tra Barrow ed Inglese, me l’ha detto l’Atalanta, ma poi non si è fatto nulla. L’Atalanta voleva inserire il ragazzo nella trattativa, ma il Napoli voleva monetizzare e l’ha fatto abilmente con il Parma. Napoli è una grandissima piazza, come si può escluderla? Mi farebbe piacere portarlo lì”.

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il terzo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Translate »